Cosa sente un telecronista sportivo durante una telecronaca

Cosa sente un telecronista sportivo durante una telecronaca

Se vi siete mai chiesti cosa sente un telecronista sportivo durante una telecronaca in diretta, un commentatore del rugby inglese, Nick Mullins, ha postato di recente un video che lo spiega. Almeno per le reti più grosse – nel caso di Mullins si tratta di BT Sport – il telecronista sente in cuffia almeno due voci prima dell’inizio della partita, quelle del regista e dell’assistente di produzione. Quando si inizia a giocare, arrivano poi le voci della produzione e degli statistici. Nel rugby si aggiunge inoltre l’arbitro, anche lui dotato di microfono.

Spike Lee ha litigato con i Knicks al Madison Square Garden

Spike Lee ha litigato con i Knicks al Madison Square Garden

Poco prima dell’ultima partita NBA giocata dai Knicks al Madison Square Garden di New York, il regista newyorkese Spike Lee ha litigato con il personale di sicurezza del palazzetto e poi indirettamente anche con il presidente della squadra, James Dolan. Il fatto ha creato un piccolo caso attorno ai Knicks — già alle prese con annosi problemi societari e sportivi — perché Lee è probabilmente il loro tifoso più famoso e influente, avendo un posto al MSG da circa trent’anni.

Il giorno successivo Lee ha spiegato nella trasmissione di ESPN First Take che la sicurezza del MSG gli ha di colpo impedito di usare l’entrata riservata a dipendenti e giornalisti che era solito usare da trent’anni. Lui si è rifiutato di uscire per entrare da un altro ingresso, ma è riuscito comunque a prendere posto a bordo campo per l’inizio della partita. Secondo Lee, la sicurezza avrebbe agito su indicazione di Dolan, che però tramite un comunicato ufficiale della squadra lo ha accusato di voler creare polemiche inutili quando gli è stato solamente chiesto di usare un’altra entrata.

A First Take Lee ha confermato di non volere più andare al MSG quest’anno. Ha detto che spende circa 300 mila dollari a stagione per vedere le partite dei Knicks dal suo posto a bordo campo: una spesa pari a circa 10 milioni di dollari in trent’anni. Anche per questo motivo i Knicks stanno ricevendo critiche un po’ da tutte le parti. Nel frattempo i Nets della vicina Brooklyn non hanno perso tempo e lo hanno invitato a vedere le loro partite casalinghe, ricevendo però un rifiuto.

La Lombardia ha più abitanti di gran parte dei paesi europei

La Lombardia ha più abitanti di gran parte dei paesi europei

In questi giorni è tornata a circolare una mappa che mostra quanti stati europei abbiano una popolazione inferiore a quella della Lombardia, che ha poco più di 10 milioni di abitanti: e quanto sia quindi rilevante la sua situazione di regione che ospita un gran numero di contagi da coronavirus. L’elenco è lungo e comprende, oltre a Svizzera e Austria, gran parte della penisola balcanica, Grecia e Romania escluse, tutta la Scandinavia, Svezia esclusa, e in più Irlanda, Islanda, Cipro, Lussemburgo e Moldavia.

Svezia, Portogallo e Grecia hanno tra l’altro pochi abitanti più della Lombardia, non raggiungendo i dieci milioni e mezzo. La mappa è stata pubblicatta su Twitter lo scorso gennaio, dall’account “I fucking love maps”, che realizza o condivide spesso mappe insolite. In questi giorni è tornata a circolare per via dell’epidemia di coronavirus che, proprio in Lombardia, ha per il momento il suo focolaio più grande in Europa (finora ci sono 887 casi positivi rilevati nella regione).

Nuovo Flash