C’è una nuova stupenda pubblicità di Nike con Serena Williams

C'è una nuova stupenda pubblicità di Nike con Serena Williams

In occasione dell’inizio della 138ª edizione degli US Open di New York – l’ultimo grande torneo dell’anno – Nike ha diffuso una nuova campagna pubblicitaria con la sua “ambasciatrice” nel tennis, la campionessa americana Serena Williams. Lo spot della campagna è un mash-up di vecchi video in cui si vede Williams da bambina durante i primi allenamenti con il padre, il suo primo allenatore, e poi spezzoni di incontri ripresi durante le sue vecchie partecipazioni agli US Open, di cui ha vinto sei edizioni. Nei giorni scorsi a New York sono stati installati dei manifesti della medesima campagna creata da Nike con una foto di Williams accompagnata da uno slogan: «Le ragazze di Compton non giocano a tennis. Lo dominano».

La discussa espulsione di Sergio Parisse in Perpignan-Stade Français

La discussa espulsione di Sergio Parisse in Perpignan-Stade Français

Il campionato di rugby francese è cominciato nel fine settimana ma per Sergio Parisse, capitano dell’Italia e della squadra parigina dello Stade Francais, non è stato un buon inizio. Dopo appena mezzora di gioco ha ricevuto una contestata espulsione per un contrasto a gomito alto con un avversario, lasciando lo Stade Français con un giocatore in meno per quasi un’ora di gioco. L’arbitro ha applicato alla lettera il regolamento, ma la condotta di Parisse a molti non è sembrata fallosa: si trovava in quella posizione perché aveva appena ricevuto una palla spiovente e il giocatore del Perpignan è arrivato troppo rapidamente per dargli il tempo di cambiare posizione. Dopo il fallo Parisse ha discusso brevemente con l’arbitro, che però anche dopo aver rivisto l’azione e notato la spinta ricevuta precedentemente dall’avversario non ha cambiato idea.

Cosa si dicono gli arbitri quando danno un rigore con il VAR

Cosa si dicono gli arbitri quando danno un rigore con il VAR

Sta circolando online da qualche ora un video girato durante l’ultima finale di FA Cup — la coppa nazionale del campionato inglese — in cui l’arbitro Michael Olivier assegna un rigore al Chelsea per un fallo in area commesso da un difensore del Manchester United. Il video, trasmesso domenica dalla rete statunitense NBCSN, è collegato all’audio condiviso da tutti gli arbitri in campo e dagli addetti al VAR, quindi è possibile ascoltare le comunicazioni degli arbitri.

La decisione è giusta e condivisa da tutti gli arbitri, ma dopo il fallo Oliver viene subito circondato dai giocatori, che a seconda della maglia chiedono o il cartellino rosso per il difensore dello United o l’annullamento della decisione. Olivier tiene la situazione sotto controllo, anche chiamando i giocatori con i loro nomi, e poi comunica che gli arbitri addetti al VAR hanno giudicato corretta la decisione: è un’occasione da gol negata con un intervento falloso (usa l’acronimo gergale “DOGSO”)..

Nuovo Flash