Il momento in cui i migranti a bordo della Sea Watch 3 hanno scoperto che sarebbero sbarcati a Malta

Il momento in cui i migranti a bordo della Sea Watch 3 hanno scoperto che sarebbero sbarcati a Malta

Questa mattina il primo ministro maltese, Joseph Muscat, ha annunciato che i migranti a bordo delle due navi Sea Watch 3 e Sea Eye sarebbero stati accolti da Malta, per poi essere distribuiti in otto diversi stati europei. L’account Twitter della ong tedesca Sea Watch ha pubblicato un video in cui si vede un operatore della nave Sea Watch 3 annunciare ai migranti che avrebbero potuto finalmente sbarcare in Europa, e la loro esultanza dopo aver appreso la notizia.

Walmart ci sa fare con gli spot pubblicitari

Walmart ci sa fare con gli spot pubblicitari

Walmart, la grande catena di supermercati statunitense, sta promuovendo una nuova campagna che permette ai clienti di ordinare la spesa online e ritirarla nei punti vendita senza scendere dall’auto. Questa modalità di acquisto e ritiro è molto popolare negli Stati Uniti e Walmart ha deciso di sponsorizzarla con uno spot molto cinematografico, trasmettendolo durante la cerimonia dei Golden Globe avvenuta lo scorso 6 gennaio: i protagonisti della pubblicità sono le auto più famose e riconoscibili della storia del cinema. Ci sono i furgoni di Scemo & più scemo e di Scooby-Doo (con una fugace comparsa del cane protagonista del cartone animato), c’è la Batmobile di Batman, c’è la Ecto-1, cioè la macchina di emergenza dei Ghostbusters, e poi la jeep di Jurassic Park con annessi cuccioli di dinosauro, KITT di Supercar e l’immancabile DeLorean di Ritorno al Futuro.

La canzone che si sente nello spot non è casuale: si intitola Cars ed è di Gary Numan, un cantante inglese molto popolare negli anni Ottanta. Barbara Messing, responsabile del marketing della divisione americana di Walmart, ha detto che hanno dovuto contattare molti studi cinematografici e televisivi per ottenere il permesso di utilizzare le auto nello spot.

Come passa il tempo

Come passa il tempo

Nel 2011 l’account ufficiale di Blockbuster scriveva su Twitter: «Scrivici perché stai lasciando Netflix. Gli autori delle risposte più creative pubblicate usando l’hashtag #GoodbyeNetflix vinceranno un abbonamento di un anno a Blockbuster!». Circa otto anni dopo, Blockbuster – che era un servizio di noleggio di DVD, VHS e videogiochi – non esiste più: è fallita nel 2013. Netflix, che è nata come società di noleggio ma che inviava per posta i film ai suoi abbonati, è diventata la più grande società di intrattenimento al mondo a produrre e diffondere i suoi contenuti in streaming on demand.

Nuovo Flash