Il nuovo record del mondo nel salto con l’asta, ancora di Armand Duplantis

Il nuovo record del mondo nel salto con l'asta, ancora di Armand Duplantis

Domenica, nell’ultima giornata dei Mondiali di atletica leggera a Eugene, negli Stati Uniti, lo svedese Armand Duplantis ha vinto la medaglia d’oro nel salto con l’asta e all’ultimo tentativo ha stabilito il nuovo record del mondo nella specialità: 6,21 metri (si era assicurato l’oro con un salto da 6,06 metri).

Duplantis, che ha 22 anni, ha così migliorato di un centimetro il precedente record del mondo, che lui stesso aveva stabilito a marzo di quest’anno. Dal 2020 ha realizzato cinque record del mondo consecutivi, oltre a vincere le ultime Olimpiadi, a Tokyo. La distanza del corpo di Duplantis dall’asticella durante il salto di domenica lascia pensare che ci sia ancora margine per migliorare l’ultimo record.

Il trailer di “Sandman”, la serie di Netflix tratta dalla nota saga a fumetti di Neil Gaiman

Il trailer di “Sandman”, la serie di Netflix tratta dalla nota saga a fumetti di Neil Gaiman

È uscito domenica il trailer di Sandman, la serie di Netflix tratta dall’omonima serie a fumetti scritta da Neil Gaiman tra il 1988 e il 1996, ritenuta una delle migliori mai realizzate. Ci recitano Tom Sturridge, Gwendoline Christie, Charles Dance, Stephen Fry e David Thewlis. Sandman uscirà il 5 agosto.

Le storie di Sandman si svolgono in un mondo al quale sovraintendono sette divinità, che rappresentano e regolano altrettanti aspetti della vita umana: il protagonista della serie è Sogno, mentre le altre sei sono Morte, Destino, Delirio, Distruzione, Desiderio e Disperazione. La sua particolarità è data dal fatto che le divinità esistono unicamente in funzione dell’esperienza di vita degli uomini: se cioè nel mondo di Sandman non esistesse alcun uomo disperato, non esisterebbe la divinità stessa della Disperazione.

Qui c’è il trailer in lingua inglese.

Sydney McLaughlin è entrata nella storia dei 400 ostacoli

Sydney McLaughlin è entrata nella storia dei 400 ostacoli

La statunitense Sydney McLaughlin era una delle atlete più attese ai Mondiali di atletica leggera in corso in questi giorni a Eugene, negli Stati Uniti, e nella finale dei 400 ostacoli corsa sabato ha stabilito un nuovo record mondiale, migliorandosi per la quarta volta in un anno. McLaughlin, che ha 22 anni ed è campionessa olimpica in carica, ha vinto l’oro in solitaria con il tempo di 50.68, quasi un secondo in meno del precedente record, stabilito da lei stessa un mese fa sulla stessa pista di Eugene. Nel 2021 era diventata la prima donna nella storia a correre i 400 ostacoli sotto i 52 secondi.

 

Nuovo Flash