Priyanka Chopra si è dovuta scusare per questa maglietta sui migranti

Priyanka Chopra si è dovuta scusare per questa maglietta sui migranti

L’attrice indiana Priyanka Chopra, una delle più famose di Bollywood, il nome con cui viene identificata l’industria cinematografica indiana, e che recentemente ha recitato anche nella serie tv americana Quantico e nel film di prossima uscita Baywatch, si è scusata per aver posato per la copertina della rivista indiana Traveller indossando una maglietta che era stata ritenuta offensiva nei confronti dei migranti. Sulla maglietta c’era scritto: “rifugiata, immigrata, straniera, viaggiatrice”. Chopra, che è anche ambasciatrice dell’UNICEF, ha detto che la copertina era stata pensata come un messaggio contro il razzismo, ma che è stata fraintesa dalle molte persone che l’hanno criticata sui social network. Anche Condé Nast, il gruppo editoriale che pubblica la rivista, si è scusato, spiegando che l’obiettivo era di «contrastare gli stereotipi e il fatto che l’etichetta di rifugiati, immigrati e stranieri sta creando una cultura di xenofobia».

Ci sono dei poster dei personaggi di “Rogue One: A Star Wars Story”

Ci sono dei poster dei personaggi di “Rogue One: A Star Wars Story”

Lunedì sono stati diffusi otto nuovi poster di Rogue One: A Star Wars Story, il primo di una serie di film che faranno da spin-off per la saga fantascientifica di Star Wars. Ritraggono alcuni dei personaggi principali del film, che è ambientato dopo i film della “nuova” trilogia e prima di quelli della “vecchia” trilogia, e a grandi linee racconta la storia di come la Ribellione sia entrata in possesso dei piani della Morte Nera. Rogue One: A Star Wars Story uscirà il prossimo 15 dicembre. I personaggi dei poster, in ordine, sono: Jyn Erso, Cassian Andor, Orson Krennic, Baze Malbus, Saw Gerrera, Chirrut Îmwe, Bodhi Rook e K-2SO.

Il ping pong che suona le canzoni

Il ping pong che suona le canzoni

Il designer Mark Wheeler ha realizzato un particolare tavolo da ping pong che riproduce le canzoni attraverso i colpi delle racchette sulla pallina. Al tavolo sono collegate delle casse e una televisione, e alle racchette un sensore che trasmette un segnale quando la pallina viene colpita: se si gioca troppo piano o troppo veloce la canzone – che si può scegliere – viene suonata rallentata o accelerata. È in ogni caso più facile capire come funziona guardando il video. Il tavolo si chiama Ping Pong FM, e per ora è solo un prototipo: sul sito, i creatori hanno scritto che stanno cercando persone che li aiutino a portare Ping Pong FM in “sistemazioni più permanenti”.

Nuovo Flash