Nel 2018 un poliziotto della Florida cercò di ammanettare un bambino di 8 anni

C’è un nuovo video che mostra un comportamento inappropriato compiuto da un poliziotto americano che sta circolando molto online. Lo ha diffuso su Twitter Ben Crump, l’avvocato che difende sia la famiglia di George Floyd che quella di Breonna Taylor. Il video, girato dalla telecamera indossata da un agente di polizia di Key West, in Florida, risale al 2018 e mostra un poliziotto che ammanetta un bambino di 8 anni e gli dice che sarà portato in prigione.

Il bambino, che aveva bisogni educativi speciali, aveva colpito la sua insegnante di sostegno. La donna, che non era stata informata dei problemi del bambino, aveva cercato di spostarlo toccandolo e lui l’aveva colpita sul petto. Per questo l’insegnante aveva chiamato la polizia. Il poliziotto nel video cerca di ammanettare il bambino, anche se poi deve rinunciare perché i suoi polsi sono troppo sottili per le manette. Alla fine del video, mentre si sente il bambino piangere, il poliziotto gli dice: «Hai capito che quello che hai fatto è molto grave? Odio che tu mi abbia messo nella posizione di fare questa cosa. Ma hai fatto un errore. Ora devi imparare dal tuo errore e migliorare e non farlo più».