Il museo dell’Olocausto di Washington preferirebbe che non andaste lì dentro a cercare i Pokémon

Il museo dell'Olocausto di Washington preferirebbe che non andaste lì dentro a cercare i Pokémon

Pokémon Go è un’app in realtà aumentata che permette di catturare Pokémon girando nel mondo vero. I Pokémon possono comparire dappertutto: a casa, per strada, in luoghi pubblici. I giocatori devono quindi vagare dappertutto per cercarli: nell’app – uscita negli Stati Uniti ma non ancora in italia – ci sono anche dei “Pokestop”, punti punti di riferimento in cui andare per ottenere potenziamenti utili  ai fini del gioco. Il Washington Post ha raccontato che tre dei moltissimi Pokestop statunitensi sono all’interno dell’USHMM, il museo memoriale dell’Olocausto, a Washington. Andrew Hollinger, capo della comunicazione del museo, ha detto che «giocare a un’app non è una cosa giusta in un museo in ricordo delle vittime del nazismo» e che il museo sta cercando di far escludere i suoi spazi dall’app.

Il Washington Post scrive anche che tra i tanti Pokémon che era possibile trovare nel museo c’era Koffing, un Pokémon che attacca i nemici usando dei gas tossici: va da sé che è un problema farlo comparire in un museo sull’Olocausto. Non ci sono conferme sull’effettiva presenza di quel Pokémon nel museo. I Pokémon di Pokémon GO non sono mai nella stessa posizione: è probabile che sia apparso davvero (girano alcuni screenshot), anche se per caso.

Tarantino dice che Hans Landa è il suo personaggio migliore

Tarantino dice che Hans Landa è il suo personaggio migliore

Al Festival del Cinema di Gerusalemme il regista americano Quentin Tarantino ha detto che tra tutti i personaggi dei suoi film quello che preferisce è il colonnello nazista Hans Landa, interpretato da Christoph Waltz nel film Bastardi senza gloria (2009): «Landa è il miglior personaggio che ho scritto e forse il migliore che scriverò mai». In particolare Tarantino è soddisfatto delle abilità linguistiche di Landa, che secondo lui è «uno dei pochi nazisti della storia che sapeva parlare perfettamente lo yiddish». Nel film Landa è chiamato il “cacciatore di ebrei” per la sua capacità di scoprire dove sono nascosti. Per interpretarlo Waltz recitò in quattro lingue diverse: inglese, tedesco, francese e italiano, anche se l’ultima non la parla veramente. Tarantino ha anche detto che prima del provino a Waltz stava per cancellare la realizzazione del film perché non trovava un attore che riuscisse a parlare in tante lingue.

Waltz, che è austriaco, ha ricevuto il Premio Oscar come miglior attore non protagonista sia per il personaggio di Landa, sia per quello del dottor King Schultz in Django Unchained (2012). Prima era praticamente sconosciuto. Di Waltz Tarantino ha detto: «Avrebbe potuto fare qualsiasi cosa, era fantastico. Ha salvato il film».

La “Chewbacca Mom” ha fatto un video dopo la strage di Dallas

La "Chewbacca Mom" ha fatto un video dopo la strage di Dallas

La “Chewbacca Mom”, la donna statunitense che aveva pubblicato il video di lei che si divertiva con una maschera del personaggio di Guerre Stellari Chewbacca, ha pubblicato nei giorni scorsi un nuovo video dopo la strage di Dallas, in Texas, dove un uomo venerdì scorso ha ucciso 5 poliziotti per “vendicare” le violenze della polizia sui neri. “Chewbacca Mom”, che si chiama Candace Payne e vive a Grand Prairie, a circa 30 minuti d’auto da Dallas, ha pubblicato su Facebook un video in cui cantava Heal The World di Michael Jackson, una canzone che parla di curare i mali del mondo diffondendo amore.

Heal the world
Make it a better place
For you and for me
And the entire human race
There are people dying
If you care enough
For the living
Make a better place
For you and for me

“Chewbacca Mom” introduce la canzone con poche parole in cui spiega di essere stata lontano dai social per qualche giorno perché era particolarmente triste per quello che era successo a Dallas e, si intuisce, per i due omicidi di uomini neri da parte della polizia che la settimana scorsa hanno portato alla manifestazione di Dallas durante la quale è stata fatta la strage.

Il nuovo video è stato ripreso da giornali e siti e visto solo su Facebook 3,4 milioni di volte. Tuttavia, come riporta il New York Timesha suscitato reazioni molto diverse tra loro: a qualcuno è piaciuto ma a qualcuno sembra aver dato fastidio che “Chewbacca Mom” si fosse intromessa nella questione della violenza della polizia sui neri.

Awww! Forza @CandacePayne!!! Sei dolcissima!

https://twitter.com/JessicaRain7/status/752513343181565952?ref_src=twsrc%5Etfw

@candacepayne Io credo che la popolarità per il tuo primo video stupido sia arrivata solo perché tu potessi fare questa cover di MJ.

Non chiedo molto nella vita, ma non sono davvero interessato a un mondo dove Chewbacca Mom finisce ancora sui giornali.

Chewbacca mom non è la bussola morale del nostro paese. È una donna che ha comprato una maschera e ci ha fatto delle cose.

Dov’è il video di Chewbacca Mom per la bomba all’aeroporto in Turchia?

***

Se siete di quelli che ancora si stanno chiedendo “chi diavolo è Chewbacca Mom”: lei.

Nuovo Flash