Il trailer del primo film in live action sui Pokémon, “Detective Pikachu”

Il trailer del primo film in live action sui Pokémon, "Detective Pikachu"

È stato diffuso lunedì il primo trailer di Pokémon: Detective Pikachu, il primo film dei Pokémon girato in live action che uscirà il prossimo maggio in tutto il mondo. Il regista è Rob Letterman (Mostri contro Alieni, Shark Tale) e il film — annunciato nel 2016 — è tratto dall’omonimo videogioco per Nintendo. Il protagonista non è quindi quello dei cartoni animati (Ash Ketchum), ma Tim Goodman, un ragazzo che dopo aver abbandonato la carriera da allenatore di Pokémon si trasferisce a Ryme City, dove umani e Pokémon vivono insieme, per trovare il padre scomparso in un misterioso incidente stradale. Lì incontra il vecchio partner del padre, un esemplare di Pikachu che solo lui capisce (è doppiato da Ryan Reynolds nella versione inglese del film). Nonostante non segua la storia del cartone animato, ci sono diverse somiglianze: Goodman, per esempio, viaggerà con una giornalista accompagnata da uno Psyduck, come il personaggio di Misty nei cartoni animati. Alle riprese del film hanno partecipato anche l’attore giapponese Ken Watanabe e la cantante inglese Rita Ora.

I primi teaser di “Toy Story 4”

I primi teaser di “Toy Story 4”

Pixar ha diffuso i primi teaser trailer di Toy Story 4, l’atteso sequel della saga di animazione sui giocattoli, tra le più famose e apprezzate di sempre. La trama di Toy Story 4 è simile a quella dei film precedenti: nella casa dove è ambientata la saga arriva un nuovo giocattolo che si porta dietro problemi e costringe i protagonisti a varie peripezie. Il produttore del film è Jonas Rivera, lo stesso di UpInside Out. Il film uscirà negli Stati Uniti il 21 giugno 2019.

Il primo teaser trailer

Il secondo teaser trailer

“Bambino con la maglietta rossa, resisti”

"Bambino con la maglietta rossa, resisti"

Matteo Salvini ha partecipato a una nuova trasmissione di Raitre – “Alla lavagna” – il cui format prevede che una persona famosa del mondo della politica, della cultura o dello spettacolo dialoghi in classe con una classe di 18 studenti tra i 9 e i 12 anni (qui più informazioni sul programma e gli ospiti). Al termine della registrazione è stata scattata una foto di gruppo, poi diffusa sui social, e in molti hanno notato che un ragazzino – con la maglietta rossa, per giunta – sembra decisamente meno entusiasta degli altri.

Nuovo Flash