Perché tutte le mappe sono sbagliate

Perché tutte le mappe sono sbagliate

Vox ha realizzato un video per spiegare perché tutte le mappe sono sbagliate: rappresentare su una superficie piana la superficie di una sfera è impossibile, come dimostrò Carl Friederich Gauss. Le proiezioni, cioè i metodi usati per trasferire su un piano una superficie sferica, producono delle inevitabili distorsioni. La proiezione di Mercatore, quella più usata sui planisferi occidentali, è per esempio ottima per riprodurre la forma dei continenti e per la navigazione, ma deforma le dimensioni delle superfici: la Groenlandia sembra grossa come l’Africa, quando in realtà non è assolutamente così. Ma ci sono moltissimi altri tipi di proiezioni usate per le mappe, tutte con le relative distorsioni e i relativi vantaggi.

Crash Bandicoot è tornato

Crash Bandicoot è tornato

Sabato 3 dicembre, durante la Playstation Experience di San Francisco, è stato presentato un nuovo gioco di Crash Bandicoot, un personaggio di culto alla fine degli anni Novanta grazie a una popolarissima serie di videogiochi per la Playstation. Negli anni successivi, tuttavia, i giochi di Crash Bandicoot sono diventati piuttosto scadenti, soprattutto per i molti cambiamenti di casa di produzione. Il personaggio protagonista del gioco è un marsupiale dalle sembianze umane che deve muoversi in vari livelli “platform” in 3D. Il nome del nuovo gioco è Crash Bandicoot N-Sane Trilogy e uscirà nel 2017.

Gli appassionati di Crash Bandicoot aspettavano da molto tempo che la serie tornasse sulle console di ultima generazione (l’ultimo gioco vero e proprio per console è del 2006), anche se il gioco in realtà non è propriamente nuovo: è un remaster dei primi tre della serie, ottimizzati per la Playstation4.

Il primo trailer di “The Last of Us: Part Two”

Il primo trailer di "The Last of Us: Part Two"

È online il primo – e molto atteso – trailer di The Last of Us Part Two, il sequel del videogioco per Play Station 3 e Play Station 4 che uscì nel 2013 e considerato fra i migliori degli ultimi anni. È ambientato in un futuro post-apocalittico ed è prodotto dalla Naughty Dog, una delle più famose aziende di videogiochi. Il primo gioco ebbe molto successo e oltre che per la sua storia fu anche molto apprezzato per la sua grafica. Chi ci giocava riconoscerà alcuni personaggi del primo videogioco, che ora hanno qualche anno in più. Tutti gli altri possono comunque apprezzare la bellissima grafica, da film. La data di uscita di The Last of Us Part Two non è ancora stata diffusa.

Nuovo Flash