Le medaglie delle Paralimpiadi suonano

(Buda Mendes/Getty Images)
(Buda Mendes/Getty Images)

Durante le premiazioni delle Paralimpiadi, alcuni atleti si sono comportati in modo apparentemente bizzarro con la propria medaglia in mano: al posto di morderla, come si fa di solito – giusto: perché si fa? – l’hanno agitata vicino all’orecchio. Il motivo è che per la prima volta nella storia delle Paralimpiadi le medaglie contengono delle palline di metallo che le trasformano in una sorta di sonagli. Il suono cambia a seconda della medaglia: le medaglie d’oro hanno 28 palline di metallo, quelle di argento 20 e quelle di bronzo 18. In questo modo anche gli atleti non vedenti riescono a distinguere la propria medaglia da quella degli altri. Non è l’unica differenza con le medaglie delle Olimpiadi: quelle delle Paralimpiadi hanno anche una scritta in alfabeto Braille, sempre per non vedenti.

2016 Rio Paralympics - Day 3Il nuotatore americano Bradley Snyder “ascolta” la sua medaglia dopo aver vinto i 400 metri stile libero nella categoria S11 (Buda Mendes/Getty Images)

Nel video qui sotto, al minuto 1:07, viene mostrato come vengono inserite le palline di metallo all’interno delle medaglie.