Matteo Renzi, “The Young Pop”

Matteo Renzi, "The Young Pop"

Il numero di novembre dell’edizione italiana di Rolling Stone contiene un’intervista al Presidente del consiglio Matteo Renzi, richiamata già in copertina con una grande foto di Renzi e il titolo “The Young Pop”, che fa riferimento alla nuova serie tv di Paolo Sorrentino The Young Pope. Il numero di Rolling Stone è disponibile in edicola dal 28 ottobre:

Il bizzarro spot di Trump rivolto agli indiani

Il bizzarro spot di Trump rivolto agli indiani

Su alcune piccole tv americane viste soprattutto da americani immigrati dall’India, il comitato elettorale di Donald Trump sta trasmettendo uno spot elettorale piuttosto bizzarro in cui Trump parla indiano e viene mostrato mentre fa gli auguri per una nota festa indiana di questi giorni. Il consigliere di Trump per i rapporti con la comunità indiana ha detto a BuzzFeed che la campagna «intende raggiungere gli indiani-americani per far capire loro che Trump ama l’India e gli induisti». A un certo punto Trump viene anche ripreso mentre dice Ab ki baar Trump sarkaar, che tradotto dall’indiano significa “È il momento di un governo-Trump”: Ab ki baar Modi sarkaar è stato lo slogan della campagna elettorale vincente dell’attuale primo ministro indiano Narendra Modi.

Lo spot in sé è molto diverso da quelli ben costruiti e montati che siamo abituati a vedere durante le campagne elettorali americane: alterna molto rapidamente scene diverse – come una foto di Modi dietro a una nuvoletta con i colori della bandiera indiana – strane musichette e video di archivio della campagna elettorale. È brutto, ma sembra volutamente brutto.

Il Washington Post ha spiegato che Trump è molto indietro rispetto a Clinton fra gli indiani americani: un recente sondaggio dice che solo il 7 per cento di loro intende votare per lui, mentre il 70 per cento sostiene Clinton.

Per Halloween, Burger King si è travestito da McDonald’s

Per Halloween, Burger King si è travestito da McDonald's

Con l’avvicinarsi di Halloween, la catena americana di ristoranti fast-food Burger King ha realizzato un’iniziativa pubblicitaria che per l’ennesima volta è una specie di sfida al suo rivale principale, McDonald’s. Un ristorante della catena, nel quartiere Queens di New York, è stato “travestito” da ristorante di McDonald’s: è stato coperto con un telone bianco come un fantasma (dai buchi “per gli occhi” si intravede il logo di Burger King) e sopra ci è stato scritto “McDonald’s” in nero con una bomboletta spray. Sul cartellone sotto all’insegna si legge: «Buuuu! È solo uno scherzo, continuiamo a grigliare alla fiamma i nostri hamburger. Buon Halloween». La frase è un riferimento ai diversi tipi di cottura usati da Burger King e McDonald’s.

burger_king_halloween(Burger King)

fantasma_mcdonalds(Burger King)

Nuovo Flash