Questo nuovo materiale odia decisamente l’acqua

Un gruppo di ricercatori ha realizzato un materiale idrorepellente ad altissima efficienza, che permette di mantenere la sua superficie asciutta quando viene colpita ripetutamente da gocce d’acqua. Questo nuovo tipo di materiale, che rientra nelle cosiddette superfici superidrofobiche, è stato sviluppato da un gruppo di ricerca guidato da Rongfu Wen, del dipartimento di Ingegneria meccanica dell’Università del Colorado (Stati Uniti).

Di solito un materiale idrorepellente è costituito da una miriade di minuscole fibre collocate in verticale una vicina all’altra, talmente fitte da creare tutte insieme una superficie piuttosto compatta dove l’acqua non riesce a penetrare e rimbalza sulle singole estremità delle fibre. A volte, però, si forma dal vapore tra una fibra e l’altra, che condensando offre un appiglio alle gocce d’acqua, compromettendo l’idrorepellenza. Il nuovo materiale è stato realizzato mettendo insieme una grande quantità di nanofibre di rame, trattate a loro volta con una sostanza idrorepellente che impedisce all’acqua di insinuarsi nei minuscoli spazi tra una fibra e l’altra. Le gocce che le cadono sopra vengono respinte dalla superficie, e altrettanto fanno quelle che si formano a causa della condensazione del vapore, contribuendo a raffreddare la superficie. In futuro questo materiale potrebbe essere utilizzato per migliorare i sistemi di raffreddamento di vari dispositivi, compresi quelli per desalinizzare l’acqua.