La lettera di Luigi Di Maio “ai corrotti (o potenziali tali)”

La lettera di Luigi Di Maio "ai corrotti (o potenziali tali)"

Luigi Di Maio – capo del Movimento 5 Stelle, vicepresidente del Consiglio e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico – ha pubblicato su Facebook una “lettera ai corrotti (o potenziali tali)” per annunciare la cosiddetta “Legge Spazza Corrotti”, una legge con la quale il governo vuole introdurre una serie di nuove misure per contrastare la corruzione, come l'”agente provocatore” (una figura sotto copertura che dovrebbe provocare un funzionario ad accettare una tangente, per poi incastrarlo), l’interdizione a vita dai pubblici uffici e un’esclusione dai contratti con la pubblica amministrazione.

La lettera è stata molto commentata per gli errori ortografici e grammaticali e alcuni passaggi particolarmente goffi. Di Maio, rivolgendosi a quelli che identifica come “corrotti” e spiegando la figura dell’agente provocatore, scrive: «Mentre ti propongono la tangente ci potrebbe essere un infiltrato delle forze dell’ordine proprio al tuo fianco perché pensi che faccia parte della combriccola. E invece è lì per arrestarti, un moderno Donnie Brasco. (…) Avrete il terrore di accettare quella tangente e quindi magari non lo farete».

Per illustrare l’interdizione dai pubblici uffici, Di Maio ha invece scritto: «Nel caso in cui, invece, qualcuno venisse beccato con le mani nella marmellata avrebbe un’altra bella sorpresa. Non potrebbe più mettere piede in un ufficio pubblico e neppure contrattare con la pubblica amministrazione. A vita! Mai più. Non c’è santo che tenga».

«So che già con quelle che vi ho elencato non passerete sonni tranquilli», conclude Di Maio, aggiungendo: «Cari corrotti, questo è lo scenario che vi si prospetta davanti. . (…) Avete smesso di ammorbare l’Italia con i vostri loschi affari. (…) Adesso costituitevi e non corrompete più».

Lettera ai corrotti (o potenziali tali) d'Italia: occhio, arriva la Legge #SpazzaCorrotti!Cari corrotti, cari…

Gepostet von Luigi Di Maio am Dienstag, 4. September 2018

Le prime immagini della docufiction di Matteo Renzi su Firenze, “Florence”

Le prime immagini della docufiction di Matteo Renzi su Firenze, "Florence"

È stato diffuso il primo video di Florence, la docufiction realizzata dall’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi sulla storia e sulle bellezze artistiche di Firenze, città di cui è stato sindaco dal 2009 al 2014. Florence sarà composta da otto puntate, girate durante agosto, e dovrebbe andare in onda in autunno. Inizialmente avrebbe dovuto trasmetterla Mediaset in seconda serata ma Lucio Presta, il produttore di Florence, ha detto che al momento non c’è ancora una data perché la rete vorrebbe trasmetterla in prima serata, mentre la docuficition sarebbe stata pensata per la seconda serata.

Nella quinta stagione di “Bojack Horseman” Bojack dice che vuole stare meglio e non sa come fare

Nella quinta stagione di "Bojack Horseman" Bojack dice che vuole stare meglio e non sa come fare

Dal 14 settembre su Netflix si potrà vedere la quinta stagione della serie animata Bojack Horseman, quella che ha per protagonista un cavallo attore che vive a Hollywood e ha problemi di depressione e alcolismo. La più grossa novità della stagione è che Bojack ha cominciato a lavorare in una nuova serie tv, Philbert, dove interpreta il protagonista. Per il resto, Bojack dice che vuole stare meglio e non sa come fare.

Il trailer in italiano:

Nuovo Flash