La prima pagina del New York Post con Melania Trump nuda

La prima pagina del New York Post con Melania Trump nuda

Domenica 31 luglio il New York Post, uno dei più letti tabloid americani, ha pubblicato in prima pagina una foto di Melania Trump, ex modella slovena e moglie del candidato Repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti Donald Trump, nuda. Il New York Post ha pubblicato anche altre foto di nudo di Melania Trump, che arrivano da un servizio fotografico per l’edizione francese della rivista Max, e furono scattate a Manhattan nel 1995, quando Melania Trump aveva 25 anni. Il New York Post ha parlato con Alé de Basse­ville, fotografo francese che realizzò il servizio, e ha spiegato che alcune delle foto non erano mai state pubblicate, mentre altre sono molto rare. Donald Trump ha commentato le foto dicendo: «Melania era una delle modelle più famose, e ha fatto molti servizi fotografici, compresi alcuni di copertina e per riviste importanti. Questa foto fu scattata per una rivista europea prima che io conoscessi Melania. In Europa, foto come questa sono molto alla moda e comuni». Il titolo della prima pagina del New York Post è un gioco di parole tra “oval office” (come viene chiamato l’ufficio del presidente degli Stati Uniti) e “ogle office” (ogle in inglese significa qualcosa tipo “sguardo provocante”).

trump-1-2

 

Jack White ha davvero lanciato un disco in vinile nello spazio, e lo ha fatto suonare

Jack White ha davvero lanciato un disco in vinile nello spazio, e lo ha fatto suonare

Come annunciato poco tempo fa dal chitarrista e cantante americano Jack White, il 30 luglio la Third Man Records – la sua etichetta discografica – ha fatto suonare un vinile nello Spazio per la prima volta nella storia. La canzone suonata è stata A Glorious Dawn, in cui sono state campionate frasi pronunciate da Carl Sagan, astronomo e divulgatore scientifico morto nel 1996. A farlo suonare nello spazio è stato l’Icarus Craft, uno strumento fatto apposta per far girare un vinile in quelle condizioni progettato dall’ingegnere Kevin Carrico, vecchio amico di White. Il vinile e Icarus Craft sono stati agganciati ad un pallone aerostatico a elio, che ha raggiunto la quota di 28.000 metri prima di esplodere. A quel punto si è aperto un piccolo paracadute, che ha accompagnato l’Icarus Craft nell’atterraggio.

Lanciarsi nel vuoto da 7000 metri senza paracadute

Lanciarsi nel vuoto da 7000 metri senza paracadute

Luke Aikins è un esperto paracadutista statunitense che in oltre vent’anni di carriera ha fatto più di 16.000 lanci, la maggior parte dei quali da 5000 metri di altezza dal suolo. Pochi giorni fa è diventato il primo uomo ad essersi lanciato da circa 7000 metri di altezza senza paracadute, atterrando su di una rete di protezione posta a qualche decina di metri da terra e sostenuta da quattro gru. Il lancio è riuscito perfettamente e dopo l’atterraggio Aikins ha detto: “Stavo quasi levitando, è stato incredibile quello che è successo. È stato fantastico”. Quello di Aikins è il primo lancio al mondo senza paracadute da quest’altezza.

Nuovo Flash