Cosa succede quando la cinepresa guarda altrove, in una complicata scena della serie tv “Kidding”

Cosa succede quando la cinepresa guarda altrove, in una complicata scena della serie tv "Kidding"

Da alcuni giorni circola su Reddit e Twitter un video pubblicato a fine settembre sui profili social della serie tv Kidding, creata dal regista Michel Gondry e interpretata da Jim Carrey. Il video affianca una scena del terzo episodio a una ripresa dall’alto che mostra come è stata girata quella scena. Senza che ci siano mai tagli, l’operatore di cinepresa fa giusto qualche passo e inquadra vari angoli di una stessa stanza. Ma dietro di lui, per due minuti, c’è un gran trambusto di persone che (coordinate da una voce che dà loro il tempo) spostano cose per dare l’idea, una volta che la cinepresa re-inquadra quell’angolo, che quell’angolo sia nel frattempo cambiato. Lo scopo della scena è far capire come una persona decida, a un certo punto della sua vita, di dare una svolta alla sua esistenza (e al suo appartamento). Per capire bene perché, bisogna vedere la serie. Per capire bene tutto quello che succede quando la cinepresa guarda altrove, non si può che guardare il video. Sono tutti molto bravi, veloci e precisi.

Kidding è la seconda collaborazione tra il regista Michel Gondry e l’attore Jim Carrey: l’altra fu Se mi lasci ti cancello (o Eternal Sunshine of the Spotless Mind, se preferite il titolo originale). La serie parla di un personaggio noto grazie a un programma tv per bambini che inizia ad avere problemi familiari, e segue il racconto di come i problemi privati influenzino la sua vita lavorativa. È descritta come una serie sia comica che drammatica.

Il portavoce della Commissione Europea risponde ai giornalisti con le canzoni degli ABBA

Il portavoce della Commissione Europea risponde ai giornalisti con le canzoni degli ABBA

Ispirato dal video della prima ministra britannica Theresa May che ballava “Dancing Queen“, giovedì – durante una conferenza stampa a Bruxelles – un giornalista del Telegraph ha fatto una domanda al portavoce della Commissione Europea Margaritis Schinas citando titoli di altre canzoni degli ABBA. Schinas, divertito, non è stato da meno e ha risposto spiritosamente citando altri versi di canzoni degli ABBA.

La domanda del giornalista era sulle possibilità che l’Unione Europea accetti le condizioni del Regno Unito su Brexit e la formulazione è stata «Voulez-Vous a deal?» (“volete un accordo?”), «Will you take a chance on May?» (“darete una possibilità a May?”, con un gioco di parole tra il Me del testo della canzone e il nome di Theresa May) «or is she about to face a Waterloo?» (O sta per trovare la sua Waterloo?) «And will the winner take it all?» (Oppure chi vince prende tutto?).

Con grande prontezza, Schinas ha iniziato la sua risposta citando un famoso verso di Mamma Mia degli ABBA «My, My how can I resist you, James» e ha chiuso citando un verso di “Knowing me, Knowing you“: «Breaking up is never easy, I know» (“lasciarsi non è mai facile, lo so”)

Il trailer di “Notti magiche”, il nuovo film di Paolo Virzì

Il trailer di "Notti magiche", il nuovo film di Paolo Virzì

È online il trailer di Notti magiche, il nuovo film di Paolo Virzì. È ambientato nel 1990, nella notte in cui l’Italia perse ai rigori contro l’Argentina di Diego Maradona e fu eliminata dai Mondiali che stava ospitando, ma parla d’altro: dell’omicidio di un noto produttore cinematografico. I principali sospettati per la morte del produttore sono tre giovani sceneggiatori: il film è la storia di quello che loro raccontano in commissariato, ripercorrendo tra le altre cose un pezzo di storia del cinema italiano. Insomma: calcio, cinema, Roma, anni Novanta e pure un omicidio su cui indagare. Notti magiche sarà nei cinema dall’8 novembre.

Nuovo Flash