Il ragazzino di “Room” è molto felice di aver conosciuto i protagonisti di Star Wars

Il ragazzino di "Room" è molto felice di aver conosciuto i protagonisti di Star Wars

Jacob Tremblay, l’attore protagonista di Room insieme a Brie Larson, ha 9 anni ed è, tra le altre cose, un grande fan di Star Wars. Lo si è capito quando sul red carpet ha mostrato le sue calze di Star Wars su cui era disegnato Darth Vader e dalla reazione che ha avuto quando ha visto sul palco degli Oscar BB-8, R2-D2 e C-3PO, i tre droidi di Star Wars. Dopo la cerimonia Tremblay ha messo su Twitter le foto che si è fatto con parte del cast di Star Wars.

My new squad! #squadgoals #oscars #starwars #roomthemovie

Una foto pubblicata da Jacob Tremblay (@jacobtremblay) in data:

Met #Rey, she is awesome, but @daisyridley is even cooler! #oscars #roomthemovie #starwars

Una foto pubblicata da Jacob Tremblay (@jacobtremblay) in data:

Starbucks aprirà il suo primo bar in Italia nel 2017, a Milano

Starbucks aprirà il suo primo bar in Italia nel 2017, a Milano

Howard D. Schultz, presidente e CEO di Starbucks, la grande catena di caffetterie con 24mila negozi in tutto il mondo, ha annunciato mentre era a Milano per la settimana della moda che all’inizio del 2017 aprirà il suo primo bar in Italia, in centro a Milano (non si sa ancora dove, con precisione). Christian Rocca, direttore di IL, il magazine del Sole 24 Ore, ha incontrato Schultz per parlare dell’apertura del bar a Milano.

Arriva Starbucks. A Milano. È ufficiale. Me lo ha detto Howard Schultz, il gran capo del colosso di Seattle. Alto, super fit, faccia da presidente americano, ho incontrato l’ideatore di Starbucks in una casa patrizia delle Cinque Vie, nel cuore della vecchia Milano, dove ha riunito i suoi amici e partner italiani per raccontare lo sbarco nella patria del caffè espresso. Il primo Starbucks italiano aprirà all’inizio del 2017, in centro a Milano. Schultz non ha voluto aggiungere l’indirizzo, lo sapremo più avanti, ma ha aggiunto che sarà il primo di «alcuni» Starbucks che apriranno in altre città italiane nel corso dell’anno.

Il primo Starbucks italiano, ha spiegato, renderà omaggio alla cultura italiana, servirà cibo italiano, avrà un bancone come nei nostri bar e servirà una miscela di caffè creata apposta per i gusti dei milanesi. «Sarà un classico, dinamico ed elegante caffè Starbucks – ha detto Schultz  – solo che in termini di esperienza, di atmosfera e di design si noterà subito il profondo rispetto che nutriamo nei confronti del popolo italiano e della sua cultura del caffè».

Schultz ci tiene molto a sottolineare questo punto: «Starbucks non arriva in Italia con la pretesa di insegnarvi a tostare il caffè o a preparare e a consumare un espresso», ma «ci arriva con grande umiltà per presentare la nostra interpretazione dell’esperienza del caffè, la cui componente essenziale è quella di creare un senso di comunità, di terzo luogo, tra casa e posto di lavoro».

Continua a leggere sul sito di IL

Il video di Lady Gaga che canta “Til It Happens To You” agli Oscar

Il video di Lady Gaga che canta “Til It Happens To You” agli Oscar

Durante la cerimonia degli Oscar la cantante americana Lady Gaga ha cantato la sua canzone “Til It Happens To You”, che parla di abusi sessuali: verso la fine dell’esibizione, è stata raggiunta sul palco da diverse persone che nella loro vita hanno subito davvero abusi.

Nuovo Flash