Il concerto di Jovanotti a RisorgiMarche, in un prato con migliaia di persone

Il concerto di Jovanotti a RisorgiMarche, in un prato con migliaia di persone

Domenica 5 agosto il cantante Jovanotti ha chiuso RisorgiMarche – il festival organizzato dall’attore Neri Marcoré per le zone colpite dal terremoto del 2016 – con un concerto gratuito nei prati vicino all’Abbazia di Roti, nella Riserva Naturale Regionale dei Monti San Vicino e Canfaito, tra Matelica e San Severino Marche. Il concerto era stato annunciato a sorpresa giovedì 2 agosto e si poteva raggiungere solo dopo un percorso a piedi o in bici di almeno sei chilometri: come si vede bene dalle foto hanno partecipato migliaia e migliaia di persone (si parla di 70mila) sotto il sole.

wow! @risorgimarche #oggi #senzaparole #grazie

A post shared by lorenzojova (@lorenzojova) on

Il video di “In my feelings” di Drake, con dentro la “Kiki challenge”

Il video di “In my feelings” di Drake, con dentro la “Kiki challenge”

Il rapper canadese Drake ha pubblicato il video di “In my feelings”, la canzone del suo ultimo album Scorpion che da circa un mese è uno dei principali meme di quest’estate, con il nome di “Kiki challenge”. A partire da un video del comico americano Shiggy, un sacco di persone si sono riprese mentre eseguivano un particolare balletto sul ritornello della canzone, nella maggior parte dei casi seguendo una macchina in movimento con la portiera aperta. I video della “Kiki challenge” sono diventati così virali che Drake ci ha fatto tutto il video sopra: ci sono decine di ballerini che fanno i passi inventati da Shiggy, che ha anche un lungo cameo alla fine. Negli ultimi secondi ci sono poi alcuni dei migliori video di celebrities, persone comuni e perfino animali mentre fanno la “Kiki challenge”.

Questa copertina non è invecchiata bene, anche secondo BusinessWeek

Questa copertina non è invecchiata bene, anche secondo BusinessWeek

BusinessWeek, uno dei più autorevoli settimanali economici al mondo, ha pubblicato su Twitter una foto di una vecchia copertina del 1996, in cui si annunciava “la caduta di un’icona americana” in riferimento ad Apple, che secondo la rivista era allora destinata a un «triste declino». In effetti, la società era in un momento di grave crisi, sia di idee sia economica, risolta poi dal ritorno di Steve Jobs l’anno seguente. Ieri, Apple è diventata la prima azienda quotata in borsa a raggiungere i mille miliardi di dollari di valore, e la copertina di BusinessWeek fa un po’ ridere anche secondo BusinessWeek.

Nuovo Flash