Google Street View rispetta la privacy delle mucche

Un giornalista del Guardian si è accorto che Google Street View – il servizio di Google Maps che dal 2007 permette agli utenti di vedere parti di molti posti del mondo grazie a fotografie a 360 gradi – ha oscurato il muso di una mucca in una delle immagini che si possono vedere cercando Coe Fen, vicino a Cambridge, nel Regno Unito. Dal 2008 Street View oscura i volti delle persone che vengono fotografate insieme a strade, edifici e monumenti per proteggere la loro privacy.

Il tweet di David Shariatmadari, il giornalista del Guardian, in cui si vede l’immagine con la mucca, risalente all’agosto 2015, è stato ritwittato più di 12mila volte. Ovviamente il software di riconoscimento di Google ha fatto un errore oscurando il muso della mucca: lo prova il fatto che dietro l’animale ci sia un’altra mucca senza il muso oscurato.

https://twitter.com/D_Shariatmadari/status/775488250223947776

mucca_privacy_street_view

Grazie a Google Street View si possono vedere molte cose interessanti in tutto il mondo, tra cui arrestiorsi polari nel nord est del Canada, come finiscono le strade in tutto il mondo, molti gabbiani, cosa rimane di un’isola giapponese che probabilmente negli anni Cinquanta era il posto più densamente popolato del mondo, persone che puliscono finestre in modi rischiosi e cosa si vede dal grattacielo più alto del mondo.