George Weah ha giocato una partita con la nazionale liberiana

George Weah ha giocato una partita con la nazionale liberiana

L’ex calciatore George Weah, attuale presidente della Liberia, ha giocato un’amichevole con la nazionale liberiana contro la Nigeria: era una partita organizzata per il ritiro ufficiale della maglia numero 14 con cui Weah giocò in Nazionale nei suoi anni migliori da calciatore. Weah – che ha 51 anni – è stato un fortissimo attaccante del Milan tra il 1995 e il 2000 ed è diventato il primo calciatore africano a vincere il Pallone d’Oro, nel 1995. Il 22 gennaio 2018 ha giurato come 25esimo presidente della Liberia, dopo che da diversi anni si occupava di politica. Ieri, Weah ha giocato per quasi 78 minuti: la Liberia ha però perso per 2-1.

View this post on Instagram

President Weah during the game! Lets go, Prezzo!

A post shared by The Liberian Influence (@theliberianinfluence) on

Di Maio ha chiesto al governatore della Puglia notizie su Matera, che è in Basilicata

Di Maio ha chiesto al governatore della Puglia notizie su Matera, che è in Basilicata

Durante la sua visita alla Fiera del Levante di Bari, il vice presidente del Consiglio Luigi Di Maio ha incontrato anche il governatore della regione Puglia Michele Emiliano e mentre passeggiava con lui tra i giornalisti gli ha chiesto «E per Matera cosa state facendo?», riferendosi forse ai preparativi per il 2019 quando la città sarà Capitale Europea della Cultura. Emiliano, parlando sottovoce e coprendosi la bocca con la mano ha però risposto «Matera è in Basilicata», per poi fare un’altra richiesta a Di Maio e concludere «Se si potesse fare qualcosa». Matera è effettivamente in Basilicata.

Successivamente Emiliano ha difeso Di Maio, dicendo che il vicepresidente del Consiglio sa bene in quale regione si trova Matera.

Romano Fenati è stato squalificato dal Gran Premio di Misano di Moto2 per aver tirato il freno di un’altra moto

Romano Fenati è stato squalificato dal Gran Premio di Misano di Moto2 per aver tirato il freno di un'altra moto

Durante la gara di Moto2 che si è corsa oggi a Misano Adriatico, prima di quella di MotoGP, l’italiano Romano Fenati, che guida una Kalex, è stato squalificato dopo che ha volontariamente tirato il freno di Stefano Manzi, un altro pilota italiano, durante la gara. Nel momento in cui Fenati ha messo la sua mano sinistra sul freno di Manzi, i due andavano ad almeno 200 chilometri orari: Manzi è riuscito a rimanere in piedi e a completare la gara. È probabile che Fenati possa ricevere penalizzazioni ulteriori, che nel caso saranno decise nelle prossime ore. Fenati ha toccato il freno di Manzi a tre giri dalla fine della gara; in precedenza c’era stato un contatto tra lui e Manzi.

Nuovo Flash