In questa foto c’è Bill Murray o Tom Hanks?

In questa foto c'è Bill Murray o Tom Hanks?

Da qualche giorno è tornata a girare online una foto scattata nel 2012: c’è un attore con un bambino in braccio ed è stata condivisa originariamente dalla pagina Facebook “Reasons My Son Is Crying”, che posta foto o storie divertenti di bambini. Laura DiMichele-Ross, che ha scattato la foto, ha spiegato che a tenere in braccio suo figlio era Bill Murray (peraltro santo patrono del Post). Nei commenti, però, molta gente ha sostenuto con convinzione che l’attore nella foto sia Tom Hanks.

Chi è, quindi, Tom Hanks o Bill Murray? E lo vedete blu e nero o bianco e oro? Ok, scusate.

È Bill Murray davvero, comunque. BBC ha anche contattato DiMichele-Ross, che ha fornito una copia della foto autografata da Bill Murray in un’altra occasione in cui si sono incontrati. La foto era circolata inizialmente nel 2013, dopo che fu condivisa dalla pagina Facebook e ripresa da alcuni siti di news. Ha avuto una nuova popolarità negli scorsi giorni dopo che ne ha parlato il programma americano Today.

C’è una nuova canzone degli Shins

C'è una nuova canzone degli Shins

La band americana degli Shins ha diffuso il video di “Dead Alive”, una nuova canzone tratta dal loro quinto disco, di cui non si conosce ancora il nome e che dovrebbe uscire all’inizio del 2017.

La donna afghana della famosa foto di Steve McCurry è stata arrestata

La donna afghana della famosa foto di Steve McCurry è stata arrestata

Sharbat Gula, la ragazza afghana dagli occhi verdi della famosa fotografia di Steve McCurry, è stata arrestata in Pakistan e potrebbe essere condannata a una pena fino a 14 anni di reclusione per possesso di documenti di identità falsi. Gula, che oggi ha circa 44 anni e che ne aveva 12 quando nel 1984 finì sulla famosa copertina del National Geographic, vive in Pakistan da quando era giovane – la famosa foto di McCurry fu scattata in un campo profughi dove vivevano cittadini afghani scappati dalla guerra russo-afghana – e circa un anno fa era stata diffusa la foto di un suo documento di identità che in teoria, in quanto immigrata, non avrebbe dovuto poter ottenere. Gula è stata arrestata al termine di un’indagine di un anno, che ha stabilito che il documento era stato venduto da qualche funzionario governativo ancora non identificato.

Nuovo Flash