La Formula 1 ha presentato il suo nuovo logo

La Formula 1 ha presentato il suo nuovo logo

Dopo le indiscrezioni circolate nelle ultime settimane, ieri sera la Formula 1 ha presentato ufficialmente il suo nuovo logo, anticipandolo anche nel corso del Gran Premio di Abu Dhabi, l’ultimo della stagione. È parecchio diverso da quello usato negli ultimi sedici anni (la F e le scie rosse che andavano a formare il numero 1): è composto da tre linee semplici e nella sua versione principale è completamente rosso. Nel corso della presentazione i responsabili della Formula 1 hanno spiegato che il vecchio logo creava problemi di comprensibilità e adattabilità.

Il trailer della quarta stagione di “Black Mirror”

Il trailer della quarta stagione di "Black Mirror"

Netflix ha diffuso il trailer della quarta stagione di Black Mirror, la serie tv antologica (cioè in cui ogni episodio è a sé stante, e non fa parte della stessa storia degli altri) che racconta storie di futuri distopici, incentrate sul rapporto tra l’uomo e la tecnologia. Il trailer riguarda un unico episodio, il secondo della prossima stagione, intitolato Arkangel: le protagoniste sono una donna e sua figlia, una bambina piccola. All’inizio sembrano vivere una vita idilliaca e avere un bel rapporto, poi le cose iniziano ad apparire diverse. La regista di Arkangel è Jodie Foster.

Il trailer c’è anche in italiano:

Non si ancora quando la quarta stagione di Black Mirror sarà disponibile.

Il video della squadra di basket che ha quasi rimontato una partita in 3 contro 5, nella NCAA

Il video della squadra di basket che ha quasi rimontato una partita in 3 contro 5, nella NCAA

Ieri durante una partita di basket tra Minnesota e Alabama della NCAA – il più importante campionato dei college degli Stati Uniti, seguito quasi quanto la NBA – è successa una cosa che si vede molto raramente: a 13 minuti dalla fine tutti i giocatori della panchina di Alabama sono stati espulsi per essere entrati in campo durante una rissa, lasciando così la squadra senza la possibilità di fare cambi. Due minuti più tardi, poi, uno dei giocatori in campo è stato espulso per aver raggiunto il numero massimo di falli, e poco dopo un altro è dovuto uscire dal campo in seguito a un infortunio.

Da quel momento Alabama, sotto di 14 punti, ha dovuto giocare il resto della partita in 3 contro 5: una condizione di incredibile e rarissimo svantaggio. Nonostante questo, nei minuti in cui è stata in inferiorità numerica è riuscita in qualche modo ad arrivare a soli 3 punti da Minnesota, facendo più punti degli avversari e realizzando uno straordinario parziale di 30-22. Alla fine la partita si è conclusa 89 a 84 per Minnesota.

Nuovo Flash