L’esercito indiano ha trovato l’orma di uno yeti!

L'esercito indiano ha trovato l'orma di uno yeti!

L’account Twitter dell’esercito indiano ha pubblicato lunedì l’immagine di un’orma nella neve, sostenendo che fosse l’orma di uno yeti, creatura leggendaria che fa parte della cultura delle popolazioni dell’Himalaya ma la cui esistenza non è mai stata provata. L’esercito indiano ha scritto che è stato un suo team a trovare l’orma (grande 81 centimetri per 38), che è stata avvistata il 9 aprile scorso vicino al campo base di Makalu, in un’area montagnosa tra il Nepal e il Tibet. «In passato questo elusivo uomo delle nevi era stato visto al Parco nazionale del Makalu-Barun, che si trova in Nepal», ha concluso l’esercito indiano. Il tweet è stato preso molto in giro e l’hashtag #Yeti è diventato subito trending topic in India. L’esercito indiano non ha diffuso altre informazioni sulla presunta scoperta e non ha voluto parlare con i giornalisti che hanno chiesto chiarimenti.

Lavori strani, nei video di TikTok

Lavori strani, nei video di TikTok

Più di dieci giorni fa Kaitlyn Reed – una donna che da sei anni gira il mondo lavorando via computer e vivendo in case affittate con Airbnb – ha pubblicato su Twitter una serie di video presi da TikTok, un’app per condividere brevi video, che va molto forte tra gli adolescenti. Reed ha scelto alcuni video particolari, che mostrano persone che fanno lavori strani e sembrano farli decisamente bene.

Alcuni video mostrano, tra le altre cose, chi per lavoro taglia, impacchetta, pulisce, prepara e costruisce cose di vario tipo. Alcuni video sono delle versioni condensate del programma tv “Com’è fatto”; ma naturalmente c’è anche il tema della scoperta di quanto lavoro artigianale, manuale, faticoso, certamente sottopagato, ci sia dietro a molte delle cose di cui è fatto il nostro mondo.

C’è un motivo se il Big Ben non partecipa alla maratona di Londra

C'è un motivo se il Big Ben non partecipa alla maratona di Londra

Domenica 28 aprile si è tenuta la maratona di Londra, che viene organizzata ogni anno con un percorso per le strade della città. La maratona è aperta a tutti e quest’anno vi hanno partecipato circa 40mila persone. Come avviene spesso, alla corsa hanno anche partecipato alcuni corridori con strani vestiti e costumi. Uno ha pensato di correre travestito da Big Ben, la celebre torre dell’orologio del palazzo di Westminster, ma non ha fatto bene i conti con le dimensioni del traguardo.

Nuovo Flash