L’incidente della consigliera del M5S con il National Geographic

L'incidente della consigliera del M5S con il National Geographic

Il 16 marzo Ilaria Morghen, una consigliera comunale di Ferrara del Movimento 5 Stelle, ha messo su Facebook alcune foto accompagnate da questo messaggio: «Quello che vedete alle nostre spalle è un fotoreporter del National Geographic. La prestigiosa rivista ci ha chiesto di accompagnarli nel tour della devastazione ambientale del nostro territorio».

ilaria morghen national geographic 5

Il 21 marzo il direttore di National Geographic Italia, Marco Cattaneo, ha commentato il post chiedendo informazioni sul fotografo e sul servizio su cui stava lavorando: «Posso chiederle gentilmente di farmi sapere di che servizio si tratta? Perché questa mattina ne abbiamo parlato in redazione e a nessuno risulta di aver commissionato il servizio di cui si parla né chiesto a chicchessia di accompagnare un nostro fotografo per documentarlo. Può essere che ve lo abbiano chiesto i nostri colleghi americani?».

ilaria morghen national geographic 3

Ilaria Morghen ha poi risposto via email a Cattaneo, senza però dirgli il nome del fotografo: ha spiegato che si trattava di un freelance che in passato ha lavorato anche per il National Geographic e per il Guardian. Poi, come Cattaneo ha raccontato in un post sul suo profilo di Facebook, Morghen ha cancellato da Facebook non solo il post iniziale, ma tutta la pagina “Ilaria Morghen – Portavoce M5S per Ferrara”. Cattaneo ha scritto di non aver gradito il comportamento della consigliera del Movimento 5 Stelle, che avrebbe potuto semplicemente correggere o eliminare il primo post.

marco cattaneo ilaria morghen

40 anni di Apple in 40 secondi (compreso quell’inciampo)

40 anni di Apple in 40 secondi (compreso quell'inciampo)

Lunedì Apple ha presentato il suo evento con uno spot per celebrare i suoi 40 anni: il compleanno ufficiale sarà il 1 aprile 2016. Il video dura 40 secondi ed è molto semplice, su uno sfondo quasi sempre bianco si leggono i nomi dei prodotti Apple, che abbiano avuto successo o meno.

A un certo punto si vede anche il nome Newton, che viene subito cancellato. È uno scherzo per esperti della storia Apple: Newton era un computer palmare – di fatto un antenato degli iPhone e degli iPad – che fu lanciato nel 1993: ne furono prodotti otto modelli diversi, ma il progetto fu un fallimento e dopo 5 anni e 500 milioni di dollari spesi in ricerca fu cancellato. Da allora rappresenta, per fan e critici di Apple, il più simbolico fallimento della sua storia di successi, malgrado rivalutazioni successive (che probabilmente hanno suggerito ad Apple di rivendicarlo, ora).

Le differenze tra Trump e Obama quando parlano delle donne

Le differenze tra Trump e Obama quando parlano delle donne

BuzzFeed ha pubblicato un video di circa due minuti che sintetizza quello che il presidente degli Stati Uniti Barack Obama e il candidato presidente Donald Trump hanno detto negli ultimi mesi parlando delle donne e le differenze tra le cose che dicono. «L’idea che le mie figlie non possano avere le stesse opportunità del figlio di qualcun altro è inaccettabile», dice per esempio Obama. Trump dice invece, parlando a un’intervistatrice: «Possiamo dire in modo politicamente corretto che l’aspetto non conta. Ma l’aspetto ovviamente conta. Non avresti questo lavoro se non fossi bellissima».

Nuovo Flash