Questa copertina non è invecchiata bene, anche secondo BusinessWeek

Questa copertina non è invecchiata bene, anche secondo BusinessWeek

BusinessWeek, uno dei più autorevoli settimanali economici al mondo, ha pubblicato su Twitter una foto di una vecchia copertina del 1996, in cui si annunciava “la caduta di un’icona americana” in riferimento ad Apple, che secondo la rivista era allora destinata a un «triste declino». In effetti, la società era in un momento di grave crisi, sia di idee sia economica, risolta poi dal ritorno di Steve Jobs l’anno seguente. Ieri, Apple è diventata la prima azienda quotata in borsa a raggiungere i mille miliardi di dollari di valore, e la copertina di BusinessWeek fa un po’ ridere anche secondo BusinessWeek.

La telecronaca di Juventus-MLS All Stars l’ha fatta un giocatore in campo

La telecronaca di Juventus-MLS All Stars l'ha fatta un giocatore in campo

Durante la partita fra la Juventus e una formazione all star del campionato di calcio americano, giocata stamattina e finita 1-1, il portiere della squadra americana Brad Guzan era microfonato e a un certo punto ha commentato alcune azioni della partita insieme ai telecronisti del canale tv ESPN. Guzan, che gioca per l’Atlanta United, ha subìto il suo unico gol della partita poco dopo il primo intervento in diretta.

Le pubblicità sui funerali vietate sulla metro di Londra

Le pubblicità sui funerali vietate sulla metro di Londra

Beyond è un’azienda britannica che confronta i prezzi dei funerali per consentire ai clienti di scegliere la soluzione più vantaggiosa. Le sue ultime quattro pubblicità hanno provocato le proteste di molte persone e sono state vietate sulla metro di Londra da Transport for London (TfL), che regola i trasporti nella capitale, perché «potrebbero offendere in modo grave molti cittadini». Pubblicizzano servizi testamentari e cremazioni in modo considerato troppo dissacrante e diretto. La pubblicità sulle cremazioni mostra per esempio una giovane coppia in spiaggia con una bara sottobraccio anziché una tavola da surf, a cui viene promesso un «viaggio sola andata» a «temperature bollenti» a sole 1.195 sterline.

Ian Strang, uno dei fondatore di Beyond, ha spiegato che l’intento è parlare della morte senza troppe reticenze: la riluttanza a farlo oltre a non essere «sana – ha detto – è il motivo per cui i costi dei funerali continuano a salire e si paga davvero troppo per fare testamento o sistemare un’eredità».

Nuovo Flash