Anche Frank Underwood guarda storto David Cameron

Anche Frank Underwood guarda storto David Cameron

Il primo ministro David Cameron ha ammesso ieri di aver avuto in passato interessi in società off shore, una cosa che lui stesso tempo fa aveva definito “moralmente sbagliata”. L’account ufficiale della popolare serie televisiva americana House of Cards ha ripescato un vecchio tweet di Cameron sull’evasione fiscale e ha postato una risposta del suo protagonista Frank Underwood, molto appropriata.

Il tweet di Cameron è del maggio 2015 e dice “Ho l’idea semplice che se hai fatto la cosa giusta – lavorato, risparmiato e pagato le tasse – devi essere ricompensato e non punito”.

Sta per uscire un libro di Naomi Campbell che costa 1.500 euro

Sta per uscire un libro di Naomi Campbell che costa 1.500 euro

Questo mese Taschen pubblicherà un libro in due volumi sulla top model Naomi Campbell: ci saranno suoi ritratti scattati da prestigiosi fotografi come Richard Avedon, Helmut Newton, Herb Ritts, Paolo Roversi, Mario Testino, Bruce Weber, Peter Lindbergh e Jean-Paul Goude, le prime pagine delle riviste e delle pubblicità in cui è apparsa, e un testo autobiografico inedito. Il libro sarà autografato da Campbell e uscirà in mille copie in edizione limitata.

Il numero di telefono a cui risponde uno svedese a caso

Il numero di telefono a cui risponde uno svedese a caso

L’ufficio del turismo svedese ha avuto un’ottima idea per far conoscere la Svezia: ha creato un numero di telefono che permette a chi lo compone di mettersi a parlare con uno svedese a caso. Chiamando il numero – “The Swedish Number” – risponde una persona a caso, con la quale si può parlare di cose a caso, magari su un futuro viaggio in Svezia. Per essere una di quelle persone che rispondono bisogna vivere in Svezia e registrarsi come ambasciatore telefonico del proprio paese. Per chiamare basta fare il numero +46 771 793 336 (e pagare quello che c’è da pagare per una chiamata internazionale). Per iniziare a parlare basta dire “Hallå!” o “Hej!”, “ciao” in svedese: dopo arrangiatevi, magari facendo l’accento svedese.

Per sapere più cose sull’iniziativa e su come sta andando c’è un sito dedicato, che spiega che dal 6 aprile a oggi ci sono state circa 13mila chiamate, per un totale di 24 giorni di conversazioni complessive. La maggior parte delle chiamate arrivano dagli Stati Uniti.

Nuovo Flash