Alec Baldwin ha tenuto una lezione di «Trumpologia», in cui ha spiegato come imitare Donald Trump

Alec Baldwin ha tenuto una lezione di «Trumpologia», in cui ha spiegato come imitare Donald Trump

Durante un evento di raccolta fondi del Partito Democratico in Iowa, l’attore statunitense Alec Baldwin, che dalla campagna elettorale presidenziale del 2016 fa imitazioni del presidente degli Stati Uniti Donald Trump nel programma Saturday Night Live, ha tenuto una lezione di «Trumpologia». Ad esempio ha spiegato che la bocca di Trump è come il mostro del film Alien: sembra sempre pronta a «fare qualcosa di violento», come «mordere qualcosa, urlare, attaccare», si muove come se stesse cercando di «staccare il parabrezza da un’automobile». Come compito a casa ai suoi “studenti” Baldwin ha detto di stare 40 minuti davanti a uno specchio ed esercitarsi a fare una certa faccia.

Si possono mettere i sottotitoli in inglese:

Un lottatore iraniano ha perso apposta per non incontrare un atleta israeliano

Un lottatore iraniano ha perso apposta per non incontrare un atleta israeliano

Durante un incontro di lotta libera dei campionati mondiali under 23 che si stanno tenendo in Polonia, il lottatore iraniano Alireza Karimi-Machiani ha perso apposta contro il russo Alikhan Zhabrailov per motivi politici. A incontro già iniziato, l’allenatore di Karimi-Machiani ha urlato due volte al suo atleta di perdere apposta perché nel frattempo un lottatore israeliano aveva vinto il suo match e nel turno successivo si sarebbe scontrato con il vincitore dell’incontro tra Karimi-Machiani e Alikhan Zhabrailov. L’Iran vieta ai suoi atleti, di qualsiasi sport, di competere con atleti e squadre israeliane, perché il governo iraniano non riconosce l’esistenza di Israele (dal minuto 6.14 del video si vede l’iraniano Karimi-Machiani, in blu, mentre viene ribaltato più volte senza alcuna difficoltà dal russo).

Dopo l’incontro Karimi-Machiani ha detto in un’intervista che era stato forzato a perdere per non incontrare nel turno successivo l’atleta israeliano; ha aggiunto tra le righe di non essere d’accordo con questa pratica, che è molto diffusa, pur riconoscendo che Israele è uno stato oppressore.

La protagonista di Star Wars risponde a un’intervista mentre monta un Millennium Falcon

La protagonista di Star Wars risponde a un’intervista mentre monta un Millennium Falcon

Daisy Ridley, la protagonista della nuova trilogia dei film di Star Wars, ha dato un’intervista al magazine Elle mentre costruiva un Millennium Falcon di LEGO. Ridley ha risposto a diverse domande molto personali come «quand’è stata l’ultima volta che hai pianto?» – risposta: «sono una gran piagnona, ho pianto l’altro giorno!» – e ha fatto una specie di imitazione di John Boyega, l’altro protagonista della nuova saga. L’intervista fa parte della campagna promozionale per il nuovo film di Star Wars, Gli ultimi Jedi, che uscirà nei cinema italiani il 13 dicembre.

Nuovo Flash