Flashpost: quando gli spoiler arrivano dalla parte sbagliata

Pare che Alan Ball, spalleggiato dal validissimo cast, alla Comic Con abbia spoilerato parecchie cose rilevanti sulla stagione di True Blood in corso. Il che significa: tenersi alla larga da qualsiasi sito di quelli cattivi che pubblicano gli spoiler (Ausiello, non mi avrai) (anche se ti amo moltissimo, sia noto), e rivolgere pensieri malvagi verso Alan Ball e la sua cricca. Perché questa terza stagione è favolosa e io non voglio sapere in anticipo manco che Sookie si è rotta un’unghia.

Che poi, dai, quanta crudeltà: Zachary Levi ha spoilerato il finale di Chuck durante il Telefilm Festival milanese, Alan Ball spoilera True Blood alla Comic Con… È un po’ come sentirsi dire dai propri genitori che Babbo Natale non esiste:

1. potevo pure scoprirlo da sola, col tempo, grazietante;
2. mi aspetto simili attacchi dai miei malvagi compagnetti dell’asilo, non dalle persone che per prime mi hanno messo in testa che Babbo Natale esiste;
3. sei la persona più importante per me in questo esatto momento della mia vita, pendo dalle tue labbra, come puoi farmi questo?
4. no, dai. No e basta.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.