• Mondo
  • giovedì 8 Dicembre 2022

L’ex direttore generale di Theranos, Ramesh Balwani, è stato condannato a 12 anni e 11 mesi di carcere per truffa

Mercoledì Ramesh Balwani, detto “Sunny”, l’ex direttore generale della startup biomedica Theranos, è stato condannato a 12 anni e 11 mesi di carcere per aver truffato investitori e clienti dell’azienda. A novembre era stata condannata per truffa a 11 anni e 3 mesi di carcere anche la fondatrice e CEO di Theranos, Elizabeth Holmes. Balwani e Holmes sono stati condannati perché promisero per anni una rivoluzionaria tecnologia per le analisi del sangue che non fu mai sviluppata, perché i prodotti dell’azienda non funzionavano: nel frattempo però avevano raccolto varie centinaia di milioni di dollari di investimenti.

Theranos fu fondata nel 2003 e in pochi anni divenne una delle startup più promettenti della Silicon Valley. Il suo successo si basava su una macchina che sostenevano fosse capace di eseguire più di 240 diverse analisi del sangue prelevando dai pazienti appena una goccia di sangue, anziché varie provette come sarebbe normale. Il fallimento dell’azienda avvenne in pochi mesi, a partire dall’ottobre del 2015, dopo l’uscita di un articolo sul Wall Street Journal che testimoniava come la macchina innovativa di Theranos non funzionasse. Theranos passò da una valutazione di circa 9 miliardi di dollari a zero nel giro di appena un anno, per poi fallire definitivamente nel 2018. La sua storia è una delle più significative dell’industria tecnologica degli Stati Uniti, nell’ambito della quale è stata definita la «truffa più grande di sempre».

– Leggi anche: La storia di Theranos, spiegata bene

Ramesh Balwani (AP Photo/Jeff Chiu)