• Mondo
  • lunedì 4 Luglio 2022

Damien Abad, accusato di stupro da tre donne, è stato rimosso dal ruolo di ministro per la Solidarietà in Francia

Lunedì mattina è stato annunciato un rimpasto all’interno del governo francese: sono stati cambiati alcuni ministri con l’obiettivo di dare maggior peso agli alleati del partito del presidente Emmanuel Macron, dopo che la coalizione di governo alle elezioni legislative aveva perso la maggioranza assoluta all’Assemblea Nazionale. Tra i ministri sostituiti c’è Damien Abad, fino ad oggi ministro per la Solidarietà e le Disabilità, di cui da settimane in molti chiedevano le dimissioni dopo che due donne lo avevano accusato di averle stuprate negli anni scorsi. Una terza donna lo ha accusato proprio lunedì mattina, in un’intervista a BFMTV, sostenendo che nel 2013 l’avesse drogata e violenta.

Abad – che ha 42 anni e che soffre di artrogriposi, una malattia rara che ne riduce notevolmente la mobilità – ha sempre respinto le accuse. Ma dopo che negli ultimi giorni la procura di Parigi aveva detto di aver avviato un’indagine nei suoi confronti, una sua sostituzione era diventata sempre più probabile. Il posto di Abad verrà preso da Jean-Christophe Combe, attuale capo della Croce Rossa francese.

Damien Abad (Ludovic Marin/AP)