A giugno l’inflazione è stata dell’8 per cento in Italia e dell’8,6 nella zona euro, dove ha raggiunto il livello più alto di sempre

Secondo un’indagine dell’ISTAT, l’Istituto Nazionale di Statistica, in Italia a giugno l’inflazione è stata dell’1,2 per cento rispetto al mese scorso e dell’8 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno scorso: è il dato più alto dal 1986. Ad aumentare, come atteso, sono stati soprattutto i prezzi dell’energia, che sono cresciuti del 48,7 per cento rispetto a un anno fa.

Gli aumenti dei prezzi in Italia sono simili a quelli fatti registrare nella zona euro: secondo un’indagine di Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione Europea, l’inflazione a giugno è stata dell’8,6 per cento su base annua, con un aumento del 41,9 per cento dei prezzi legati all’energia. È il livello più alto da quando la zona euro fu creata con l’entrata in vigore della moneta unica, nel 1999.

Per combattere l’inflazione, la Banca Centrale Europea ha annunciato il mese scorso che alzerà i tassi d’interesse, probabilmente già a partire da luglio.

– Leggi anche: Sarà un periodaccio per la BCE

(Carl Court/Getty Images)