• Mondo
  • sabato 25 Giugno 2022

Severodonetsk è ora sotto il controllo russo, ha detto il sindaco della città ucraina

Il sindaco della città ucraina di Severodonetsk, Oleksandr Stryuk, ha confermato che l’esercito russo ha ora il controllo dell’intera area urbana, dopo settimane di duri combattimenti. In un messaggio televisivo, Stryuk ha detto che: «La città è ora completamente occupata da parte della Russia. Stanno cercando di imporre un nuovo ordine, e da quanto ne so hanno già nominato una sorta di comandante».

Venerdì 24 febbraio l’esercito ucraino aveva dato ordine ai propri soldati di ritirarsi dalla città, che si trova nell’est del paese. L’occupazione militare è una delle vittorie più significative per la Russia dopo la conquista di Mariupol ad aprile. Nel complesso è comunque una vittoria relativamente contenuta, che è costata molto cara sia alle forze russe sia alla città, praticamente distrutta. La conquista di Severodonetsk è avvenuta secondo il metodo già sperimentato dall’esercito russo: con brutali bombardamenti che hanno danneggiato il 90 per cento degli edifici della città, l’80 per cento in maniera irrimediabile. Dei 100 mila abitanti prima della guerra, si stima che ne siano rimasti appena 8.000, che non è possibile evacuare.

Una delle strade intorno a Severodonetsk, in Ucraina (AP Photo/Oleksandr Ratushniak)