• Mondo
  • venerdì 21 Gennaio 2022

Almeno 70 persone sono morte in una serie di bombardamenti in Yemen, che hanno anche provocato l’interruzione di internet in tutto il paese

Almeno 70 persone sono state uccise e 100 sono state ferite in una serie di bombardamenti particolarmente distruttivi in Yemen. Tra gli obiettivi dei bombardamenti c’erano una prigione nella città di Saada e varie infrastrutture delle telecomunicazioni nella città portuale di Hodeidah: quest’ultimo attacco, tra le altre cose, ha provocato l’interruzione della rete internet in tutto il paese.

I bombardamenti sono avvenuti nell’ampia parte del paese controllata dagli Houthi, un gruppo di ribelli sciiti appoggiati dall’Iran che dal 2014 combatte una guerra civile per controllare lo Yemen contro una coalizione guidata dall’Arabia Saudita. Secondo il governo locale i bombardamenti sarebbero stati compiuti proprio dalla coalizione guidata dai sauditi. La responsabilità non può essere accertata in questo momento, ma in passato, durante la guerra, la coalizione saudita ha compiuto ampi bombardamenti sul territorio controllato dagli Houthi, colpendo anche obiettivi civili.

Nel corso dell’ultima settimana le tensioni tra gli Houthi e la coalizione erano aumentate notevolmente dopo che gli Houthi avevano rivendicato un attacco con droni non lontano dall’aeroporto di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, in cui erano morte tre persone.

(Ansar Allah Media Office via AP)