(ANSA/VIGILI DEL FUOCO)
  • Italia
  • domenica 12 Dicembre 2021

I crolli a Ravanusa, vicino ad Agrigento

Sono stati verosimilmente causati da un'esplosione di metano: ci sono almeno tre morti e sei dispersi

(ANSA/VIGILI DEL FUOCO)

Sabato sera intorno alle 20.30 sono crollati alcuni palazzi a Ravanusa, in provincia di Agrigento, in Sicilia. Ci sono almeno tre morti e sei dispersi. Il comandante dei vigili del fuoco di Agrigento, Giuseppe Merendino, spiega che i crolli sono stati causati dall’esplosione del gas che si era accumulato in qualche area di una palazzina di quattro piani, a seguito di una perdita. I motivi della perdita non sono ancora stati chiariti.

«In tutto ci sono una cinquantina di sfollati: molte persone hanno trovato sistemazione nelle loro famiglie, altre sono state sistemate anche in una scuola», ha fatto sapere il sindaco di Ravanusa, Carmelo D’Angelo.

Da diverse ore i vigili del fuoco stanno scavando fra le macerie in cerca di eventuali sopravvissuti. Nella notte sono stati recuperati due corpi e sono state trovate ancora vive due donne, fra cui un’anziana di 80 anni con diverse ferite. Sul posto ci sono circa 250 persone fra vigili del fuoco, protezione civile e forze dell’ordine.

Un portavoce di Italgas, la società che gestisce la conduttura del gas nella zona, ha fatto sapere che «al momento non è possibile indicare con certezza quali siano state le cause dell’evento».