• Mondo
  • venerdì 10 Dicembre 2021

In Bulgaria quattro partiti hanno trovato un accordo per formare un governo

In Bulgaria quattro partiti hanno trovato un accordo per formare un nuovo governo e superare la lunga crisi politica del paese.

A guidare la coalizione sarà “Noi continuiamo il cambiamento”, un partito anti corruzione fondato da due economisti (Kiril Petkov e Assen Vassilev), che fino a pochi mesi fa non esisteva. La coalizione di governo, che controlla 134 dei 240 seggi del parlamento, include anche i Socialisti, Bulgaria Democratica (una coalizione di centrosinistra), e il partito di un comico e presentatore tv, Slavi Trifonov.

“Noi continuiamo il cambiamento” aveva vinto a sorpresa le elezioni dello scorso 14 novembre, le terze nel giro dell’ultimo anno, che si è rivelato molto turbolento per la politica bulgara. Le prime due, tenute in aprile e luglio, erano state vinte rispettivamente dal partito di centrodestra Cittadini per lo Sviluppo Europeo della Bulgaria (GERB), che ha dominato gli ultimi anni della politica bulgara, e dal partito di Trifonov: nessuna delle due era però riuscita a produrre una maggioranza di governo.

Ora che c’è un accordo, il presidente bulgaro Rumen Radev avvierà la procedura formale che porterà all’approvazione del nuovo governo in parlamento. Il voto dovrebbe avvenire lunedì.

Kiril Petkov (EPA/VASSIL DONEV)