• Mondo
  • martedì 30 Novembre 2021

In Grecia la vaccinazione contro il coronavirus diventerà obbligatoria per le persone con più di 60 anni

In Grecia la vaccinazione contro il coronavirus sarà obbligatoria per le persone con più di 60 anni: dovranno prenotare la prima dose entro il 16 gennaio. Lo ha annunciato il primo ministro Kyriakos Mitsotakis, dicendo che chi si rifiuterà nonostante l’obbligo dovrà pagare una multa di 100 euro al mese a partire da metà gennaio, che sarà aggiunta alle tasse. La misura dovrà essere votata dal Parlamento per entrare in vigore, ma ci si aspetta che sarà approvata con una larga maggioranza.

Solo il 63 per cento degli 11 milioni di greci è completamente vaccinato. Più di 520mila persone ultrasessantenni non si sono ancora sottoposte alla prima dose e non hanno nemmeno preso appuntamento per farlo. Il denaro raccolto con le multe alle persone con più di 60 anni non vaccinate sarà usato per sostenere il sistema sanitario greco.

Finora nessun paese dell’Unione Europea aveva reso obbligatoria la vaccinazione contro il coronavirus per le persone di una specifica fascia d’età.

Un uomo in attesa di farsi vaccinare contro il coronavirus ad Atene, in Grecia, il 2 aprile 2021 (Milos Bicanski/Getty Images)