• Mondo
  • lunedì 29 Novembre 2021

Magdalena Andersson è stata nuovamente nominata prima ministra della Svezia

Lunedì il Parlamento svedese ha nuovamente approvato la nomina di Magdalena Andersson come primo ministro, dopo le sue dimissioni di mercoledì scorso, avvenute poche ore dopo il suo insediamento. Come detto in quell’occasione, Andersson sarà la prima donna a ricoprire la carica di primo ministro nella storia della Svezia. La seconda nomina di Andersson come primo ministro è stata approvata con 101 voti favorevoli, 75 astenuti e 171 contrari (poco meno della metà del parlamento: le norme parlamentari svedesi prevedono che un primo ministro o una prima ministra possano essere nominati anche se votati da una minoranza del Parlamento, a patto che i voti contrari non superino i 175).

Andersson ha 54 anni e fa parte dei Socialdemocratici. Aveva ottenuto la fiducia dal parlamento svedese mercoledì scorso, due settimane dopo le dimissioni del primo ministro Stefan Löfven, di cui era ministra delle Finanze. Andersson si era però dimessa poche ore dopo il suo insediamento: il Parlamento aveva approvato una legge di bilancio presentata dall’opposizione e alternativa a quella del governo e Andersson, sconfitta al primo voto importante e mollata da alcuni alleati di governo, aveva ritenuto opportuno dimettersi.

Andersson dovrà ora formare un governo di minoranza che dovrebbe guidare il paese fino alle prossime elezioni, che si terranno a settembre del 2022.

– Leggi anche: Le dimissioni di Magdalena Andersson, poche ore dopo il suo insediamento

Magdalena Andersson (Erik Simander/TT News Agency via AP)