• Consumismi
  • Questo articolo ha più di un anno

È il momento dei calendari dell’avvento

Una lista di idee per adulti e bambini: si va da candele e cioccolatini fino a birre, cosmetici e sex toys

Come ogni anno – ma forse quest’anno con più urgenza del solito – in questo periodo in molti hanno già iniziato ad addobbare la casa in vista delle feste o almeno a pensarci, e molti altri hanno già cominciato a esserne insofferenti. Come ogni anno, chi fa parte della squadra degli entusiasti potrebbe essere alla ricerca di un calendario dell’avvento, cioè uno di quei calendari che vanno dal primo al 24 dicembre e per ogni giorno hanno una finestrella o uno scomparto che contiene un cioccolatino o un piccolo regalo.

Generalmente sono oggetti pensati per i bambini – creano attesa per il Natale e al tempo stesso aiutano a gestire l’impazienza –, ma recentemente sono diventati prodotti più trasversali anche per adulti, che le aziende usano per far parlare di sé in periodo natalizio e per promuovere prodotti di ogni tipo: dalle birre ai sex toys.

L’usanza del calendario dell’avvento ha una storia che comincia nell’Ottocento e arriva dalla Germania. Inizialmente i calendari dell’avvento – Adventskalender per fedeltà alla loro origine – erano una tradizione casalinga: non si sa bene chi se li sia inventati ma si sa che già a metà Ottocento, nelle famiglie tedesche protestanti, si usavano i gessetti per tener conto dei giorni che mancavano al Natale o si appendevano delle figure colorate per ogni giorno dell’avvento.

Abbiamo messo insieme alcuni consigli di calendari dell’avvento che si possono comprare online in vista del primo di dicembre, e qualche indicazione per chi è più attratto dall’idea di fabbricarselo in casa.

Candele dell’avvento
Le candele dell’avvento sono tuttora usate sia in Germania che in Danimarca, i paesi da cui ebbero origine. Sono candele su cui è indicata una serie di tacche numerate: le si accende per la prima volta il primo dicembre e le si fa bruciare fino a che raggiungono la tacca del 2 dicembre e così per tutti i giorni successivi. C’è una ricca offerta di candele per questo scopo, buona parte della quale viene da marchi del nord-Europa in cui è nata la tradizione. Alla redazione di Consumismi piace particolarmente questa del marchio di design Ferm Living che si ispira appunto alla tradizione danese: costa 19 euro ed esiste in più colori. Si trova anche sul sito Madeindesign o leggermente scontata (17 euro) su Finnish Design Shop, un e-commerce che vende appunto oggetti di design finlandesi e nordici.
Sempre dello stesso marchio segnaliamo questa confezione con 24 candele, una al giorno da accendere e far bruciare fino alla vigilia di Natale: 40 euro in bianco su Finnish Shop e 45 euro anche colorate sul sito ufficiale del marchio.

Sul sito di cose per la casa Mohd si trovano anche del marchio Normann Copenhagen, in due versioni: una bianca che riproduce la sede dell’azienda con le finestre addobbate di simboli natalizi, e un’altra con motivi più grafici e moderni. Costano rispettivamente 11,50 euro (con sconto per il Black Friday) e 15 euro. Il sito Smallable vende una terza versione del marchio a 13 euro, ma al momento non è disponibile.

– Leggi anche: 15 cose in sconto su Amazon

Anche Zara Home ha proposto una sua versione con candele a cono a 12 euro.

Infine, ci sono i calendari dell’avvento del famoso marchio di candele Yankee Candle, che però sono più tradizionali, con le caselline da aprire: quello a forma di albero di Natale è il più costoso e su Amazon si trova a 127 euro; se no, quello a forma di ghirlanda ne costa 40.

Calendari da bere e mangiare
Un articolo del quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung spiega che il primo calendario dell’avvento con i cioccolatini dietro le finestrelle fu messo in vendita nel 1958. Da allora è forse diventato il calendario dell’avvento più diffuso e conosciuto, e si trova dappertutto, supermercati compresi, di tutti i marchi più famosi di cioccolato e dolciumi. Se cercate qualcosa di più originale, in redazione abbiamo un debole per il cioccolato belga del negozio milanese Charlotte Dusart, che quest’anno vende un calendario dell’avvento a forma di ruota panoramica a 45 euro.

Della famosa cioccolateria piemontese Venchi rimane solo la versione piccola da 11 euro, mentre scontati su Amazon ci sono quelli di M&M’s (22,50 euro), Chupa Chups (9 euro), Ferrero (35 euro), Kinder (15) e Haribo (20).

Nella categoria dei calendari alcolici per adulti segnaliamo quello della birra Theresianer (77 euro), quello del sito per amanti della birra Hopt che offre birre da tutto il mondo (75 euro), e quello del  Birrificio di Lambrate di Milano (85 euro) o del birrificio Ofelia, vicino a Vicenza (90 euro).

Per gli indecisi, il calendario dell’avvento di Eataly ha un po’ di tutto, dal riso a creme spalmabili, torroncini e vino, ma costa 300 euro.

– Leggi anche: Sarà un Natale senza giocattoli?

Cosmetici e prodotti per la pelle
Negli ultimi anni per gli appassionati di cosmetici e prodotti della pelle si sono diffusi calendari dell’avvento monomarca venduti anche nelle grandi catene di negozi come Sephora o Douglas, a prezzi variabili tra le decine e le centinaia di euro. Il calendario dell’avvento del noto marchio americano Kiehl’s è scontato a 75 euro, e contiene prodotti per un valore nominale di 174 euro.

Giochi, sex toys e decorazioni
Per chi cerca qualcosa di meno tradizionale e vuole magari fare o farsi un regalo, LEGO propone diversi calendario dell’avvento, che però vanno esauriti molto in fretta: oltre ai classici di ogni anno di Harry PotterStar Wars, il più impegnativo, sia economicamente (250 euro) che per dimensioni, è quello del grande classico natalizio Mamma ho perso l’aereo. Al momento però sul sito è terminato e si trova a prezzi maggiorati su Ebay (315 euro).

Particolarmente adatti per far divertire i bambini e per decorare casa una volta finita, su Smallable c’è in vendita una valigetta per creare un villaggio natalizio (46 euro).

Per adulti, il calendario di Easy Toys offre 24 tra sex toys e accessori per il benessere sessuale: costa 100 euro.

Per finire, questo calendario dell’avvento di Zara Home non è un vero calendario, ma più un conto alla rovescia, se quello che vi interessa è l’emozione dell’attesa (costa 20 euro).

Per chi vuol fare da sé
Chi ha voglia di pensare da sé a una sorpresa al giorno per i propri figli, partner, coinquilini, ma non ha voglia di costruire il supporto per il calendario può approfittare di alcuni kit che si trovano online: per esempio, questo che si trova su ManoMano (11 euro circa) o questo su Amazon (13 euro). Se invece siete in modalità elfo-di-Natale-faccio-tutto-io, Pinterest è una fonte inesauribile di idee.

A chi cerca qualcosa di riutilizzabile, c’è questo in cotone con tasche e disegni natalizi (70 euro), oppure una casa innevata (26 euro) e un pupazzo di neve (33 euro) di legno. Tra le versioni da adulto dei calendari in stoffa da appendere, sempre con tasche in cui riporre dolci o regalini, questo di Ferm Living ha il pregio di essere abbastanza neutro e molto elegante: costa 53 euro.

***

Disclaimer: con alcuni dei siti linkati nella sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google. Se invece volete saperne di più di questi link, qui c’è una spiegazione lunga.