Kamala Harris a Columbus, in Ohio, il 19 novembre 2021 (AP Photo/Jay LaPrete, La Presse)
  • Mondo
  • sabato 20 Novembre 2021

Kamala Harris è stata presidente degli Stati Uniti per un’ora e 25 minuti

Mentre Joe Biden era sotto anestesia totale per una colonscopia, una donna ha avuto i suoi poteri per la prima volta

Kamala Harris a Columbus, in Ohio, il 19 novembre 2021 (AP Photo/Jay LaPrete, La Presse)

Venerdì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha trasferito temporaneamente i suoi poteri alla vicepresidente Kamala Harris, che tecnicamente è stata così la prima donna della storia a ricoprire l’incarico di presidente degli Stati Uniti. Il trasferimento di poteri è durato in tutto un’ora e 25 minuti ed è avvenuto perché Biden era sotto anestesia generale per una colonscopia di routine.

Questo tipo di sostituzione è di prassi nei casi in cui i presidenti americani siano sotto anestesia generale. All’allora vicepresidente Dick Cheney era capitato due volte di fare le veci di George W. Bush durante le sue colonscopie. Per Biden e Harris è stata la prima volta.

Il passaggio di consegne è avvenuto formalmente attraverso due lettere che il presidente ha mandato alla speaker della Camera Nancy Pelosi e e al presidente del Senato Patrick Leahy per avvertirli che sarebbe stato anestetizzato. Altre due lettere analoghe sono state mandate quando Biden ha ripreso conoscenza e ripreso possesso dei suoi poteri.

Una parte delle lettere che Joe Biden ha mandato alla speaker della Camera Nancy Pelosi e al presidente del Senato Patrick Leahy per avvisarli del temporaneo trasferimento dei poteri presidenziali a Kamala Harris (AP Photo/Wayne Partlow)

Durante la sua prima breve “presidenza” Harris ha lavorato nel suo ufficio alla Casa Bianca. Debbie Walsh, direttrice dell’ente di ricerca Center for American Women and Politics, ha detto a Reuters che non si può davvero considerare questa sostituzione come il momento in cui gli Stati Uniti hanno avuto per la prima volta nella loro storia una donna come presidente, essendo durata la sua reggenza così poco.

Nel suo libro I’ll Take Your Questions Now, Stephanie Grisham, capo dell’ufficio stampa della presidenza di Donald Trump, ha fatto capire che anche l’ex presidente si sottopose a una colonscopia, nel 2019, ma non lo fece sapere per non dover trasferire i suoi poteri all’allora vicepresidente Mike Pence e per non essere preso in giro per la procedura medica in TV. Biden ha promesso di essere più trasparente sulle sue condizioni di salute rispetto al suo predecessore: entrambi sono stati i presidenti più vecchi a entrare in carica al momento della loro elezione, ma Biden è più anziano e attualmente ha 79 anni.

La colonscopia è un esame diagnostico con il quale vengono controllate le pareti del colon, il tratto finale dell’apparato digerente, infilando una sonda nell’ano. Non è doloroso perché avviene sotto sedazione, ed è un importante strumento di prevenzione, soprattutto per i tumori al colon-retto ma anche per altre patologie e possibili problemi. È raccomandata soprattutto a chi ha più di 50 anni, o a chi ha casi di tumori al colon-retto in famiglia.