In California sono in corso due nuovi grandi incendi

Tra lunedì e mercoledì sono iniziati due nuovi grandi incendi in California. Il primo, nel sud, ha danneggiato circa 60 chilometri quadrati di terreno vicino alle montagne di Santa Ynez, a nord-ovest di Santa Barbara. Sono accorsi circa 1.300 vigili del fuoco, che sono ancora al lavoro per spegnerlo. È stato chiuso un tratto dell’autostrada US101, la strada più importante in quell’area, e sono state fatte evacuare moltissime persone dalle proprie abitazioni. L’incendio, favorito dai forti venti e dalla scarsa umidità, era cominciato lunedì nel primo pomeriggio. L’altro incendio ha invece interessato la contea di Sacramento, nel nord della California, danneggiando 25 case e provocando un ferito con ustioni di terzo grado.

Si prevede che i venti aumenteranno, e i meteorologi locali hanno pianificato di diffondere allerte incendio tra giovedì e venerdì sia nel nord che nel sud della California. La Pacific Gas & Electric, la società energetica che rifornisce di elettricità la California, ha invece detto che toglierà la corrente elettrica alle utenze di 13 contee della California settentrionale per evitare che scoppino altri incendi a causa di danni alle linee elettriche. Due anni fa, la Pacific Gas & Electric aveva dichiarato bancarotta proprio per essere stata ritenuta responsabile di alcuni incendi che avevano colpito la California, ed è stata molto criticata per come ha gestito i suoi impianti nel corso degli anni.

Quest’anno gli incendi in California hanno bruciato migliaia di chilometri quadrati di terreno e distrutto migliaia di case e altre strutture.

Un elicottero impegnato nello spegnimento di un incendio, in California (AP Photo/Ringo H.W. Chiu)