• virgolette
  • Questo articolo ha più di un anno

“Google” è la parola più cercata su Bing, dice Google

Lo ha detto il suo avvocato durante il processo di appello contro la multa inflitta all'azienda dalla Commissione Europea per abuso di posizione dominante

Il 27 settembre presso la Corte di Giustizia dell’Unione Europea è iniziato il processo di appello di Google contro l’enorme multa da 4,34 miliardi di euro inflitta alla società nel 2018 dalla Commissione Europea. Google era stata accusata di avere abusato della propria posizione dominante sul mercato dei sistemi operativi per smartphone tramite il suo Android.

Secondo la Commissione Europea, Google avrebbe favorito Android rispetto ai sistemi operativi della concorrenza, con politiche che di fatto avrebbero obbligato i produttori di smartphone e tablet ad adottare i suoi sistemi e servizi a scapito degli altri disponibili. Android è usato sulla maggior parte dei dispositivi mobili in giro per il mondo, ed è fornito senza commissioni ai produttori, ma a condizioni che – secondo la Commissione – li obbligherebbero a inserire le applicazioni fornite da Google, sulle quali l’azienda statunitense ottiene ricavi grazie alla pubblicità e ai servizi a pagamento.

Bloomberg ha scritto che nel corso del processo di appello Alfonso Lamadrid, avvocato di Alphabet, la società che controlla Google, ha difeso così l’azienda dalle accuse della Commissione:

«Abbiamo presentato le prove che dimostrano che la parola più cercata su Bing è di gran lunga Google. Le persone usano Google perché scelgono di farlo, non perché sono costrette a farlo»

Bing è il motore di ricerca di proprietà di Microsoft: è stato introdotto nel 2009 senza aver mai avuto un successo paragonabile a quello di Google, ed è attualmente utilizzato soprattutto da chi ha un computer con Windows, il sistema operativo di Microsoft. Bing è infatti il motore di ricerca predefinito all’interno di Microsoft Edge, il browser installato di default su Microsoft.

Secondo Ahrefs, società che si occupa di analisi dei motori di ricerca, la parola più cercata dagli utenti di Bing in tutto il mondo sarebbe proprio “Google”, come sostenuto da Lamadrid, seguita da “YouTube”, “Facebook”, “Gmail” e “Amazon”. Il motivo, scrive il sito The Verge, è che Google è il motore di ricerca più conosciuto al mondo e per molte persone poco pratiche di tecnologia è quasi l’equivalente di Internet stesso.

Questo, unito al fatto che molti sono abituati a usare la barra di ricerca per cercare il nome di un sito, invece di digitare l’indirizzo completo, fa sì che chi abbia un computer con sistema operativo Windows e Bing installato come motore di ricerca predefinito cerchi la parola “Google” (invece di digitare l’indirizzo Google.com). Un altro motivo, che riguarda le persone più avvezze alla tecnologia, è che una delle prime cose che fa chi compra un computer con Windows è scaricare il browser Google Chrome, per sostituirlo a Microsoft Edge, e perciò cerca su Bing la parola “Google”.