Billie Eilish al Met Gala, New York, 13 settembre (Mike Coppola/Getty Images)
  • Cultura
  • martedì 14 Settembre 2021

Le foto degli scenografici abiti al Met Gala

La solita appariscenza e stravaganza delle celebrità alla serata di moda più importante dell'anno

Billie Eilish al Met Gala, New York, 13 settembre (Mike Coppola/Getty Images)

Il Met Gala è la più dispendiosa e scenografica delle serate di beneficenza nel mondo della moda, spesso paragonato per rilevanza e visibilità alla cerimonia degli Oscar per il cinema, ma con più appariscenza e stravaganza. Solitamente viene organizzato ogni primo lunedì di maggio, in occasione dell’inaugurazione della mostra annuale del Costume Institute del Metropolitan Museum di New York, ma a causa dell’epidemia di coronavirus l’evento del 2020 è stato cancellato e quello del 2021 rimandato a ieri, 13 settembre.

Gli ospiti sono invitati a vestirsi prendendo spunto, piuttosto liberamente, a un tema legato alla mostra, che quest’anno era “American Independence”, dedicato alla moda americana: ci sono stati omaggi a personalità del passato (Billie Eilish ha ricordato Marilyn Monroe con un caschetto biondo, Kaia Gerber si è ispirata a Bianca Jagger al Met Gala del 1981, tra gli altri), a stilisti americani e a simboli e cultura del paese. A farsi notare c’erano Kim Kardashian, con un abito di Balenciaga nero con tanto di maschera che le copriva completamente il viso, Lil Nas X, Jennifer Lopez, Rihanna, Asap Rocky, la poeta Amanda Gorman (quella dell’insediamento di Joe Biden), modelle famose come Gigi Hadid e Kendall Jenner e attori e attrici, ma anche sportivi: il tuffatore Tom Daley, le tenniste Naomi Osaka e Serena e Venus Williams, la ginnasta Simone Biles e la calciatrice Megan Rapinoe, tra gli altri. C’era anche la deputata Democratica Alexandria Ocasio-Cortez, nota per le sue posizioni socialiste, che infatti ha indossato un commentato abito con lo slogan “Tax the rich”, tassate i ricchi.

Il Costume Institute presenterà la mostra in due parti, “In America: A Lexicon of Fashion” e “In America: An Anthology of Fashion”. La prima aprirà il 18 settembre, in occasione del 75° anniversario del Costume Institute, la seconda il 5 maggio 2022.