• Italia
  • venerdì 10 Settembre 2021

Secondo una perizia il proiettile con cui l’ex assessore di Voghera Massimo Adriatici uccise Youns El Boussettaoui era vietato dalla legge

Gli avvocati della famiglia di Youns El Boussettaoui, il 39enne ucciso il 21 luglio dall’allora assessore alla Sicurezza di Voghera Massimo Adriatici, hanno depositato una memoria in cui si sostiene che il proiettile sparato da Adriatici fosse del tipo “hollow point”. Questo particolare tipo di proiettili, vietato dalla legge, ha un foro sull’ogiva (la punta) e per questo provoca maggiori ferite rispetto a un normale proiettile. La memoria degli avvocati di El Boussettaoui si basa sulla consulenza del perito balistico Luca Soldati ed è stata presentata contro la richiesta di revoca degli arresti domiciliari per Adriatici, accusato di eccesso colposo di legittima difesa.

 

Piazza Meardi, Voghera (ANSA/PAOLO TORRES)