L’app per le videochiamate Houseparty smetterà di funzionare

Giovedì i produttori dell’app Houseparty, un’app per le videochiamate che era diventata popolare durante i primi mesi di pandemia, hanno comunicato che smetteranno di aggiornarla a partire dal prossimo ottobre. Houseparty esiste dal 2016 ed è una versione più semplice di altri diffusi servizi di videochiamate, come Skype o Zoom: si rivolge soprattutto alle persone giovani o giovanissime, offrendo anche la possibilità di giocare con gli amici con cui si è collegati.

Le cose da sapere sul coronavirus

Secondo il sito Apptopia, nel corso del marzo 2020 i download di Houseparty erano passati da una media di 130mila a settimana a 2 milioni a settimana. In generale, decine di milioni di persone avevano scaricato l’app.

Houseparty ha comunicato la sua decisione con un annuncio sul suo sito ufficiale. Da giugno del 2019 l’app era di proprietà di Epic Games, la società dietro al popolarissimo videogioco Fortnite. Secondo quanto annunciato, la decisione di smettere di aggiornare l’app è dovuta al fatto che lo staff di Houseparty sta lavorando a nuovi progetti all’interno di Epic Games.

– Leggi anche: Esistono anche gli allenatori di videogiochi