• Mondo
  • martedì 24 Agosto 2021

Il presidente tunisino Kais Saied ha esteso la sospensione del parlamento «fino a nuovo avviso»

Lunedì Kais Saied, presidente della Tunisia dal 2019, ha esteso la sospensione dei lavori del parlamento che aveva deciso lo scorso mese dopo avere rimosso il primo ministro e avere assunto nuovi poteri, con una mossa che i suoi oppositori avevano definito un «colpo di stato». Saied ha esteso anche la sospensione dell’immunità giuridica per i parlamentari e ha detto che il blocco dei lavori del parlamento andrà avanti «fino a nuovo avviso».

In Tunisia è in corso la più grave crisi politica dalla primavera araba dal 2011: a fine luglio il presidente Saied aveva rimosso il primo ministro, il terzo nel giro di un anno, e non l’ha ancora sostituito.

Il presidente della Tunisia Kais Saied (AP Photo/Slim Abid)