• Cultura
  • Questo articolo ha più di un anno

È morto l’attore comico Gianfranco D’Angelo

È morto l’attore Gianfranco D’Angelo, che fu tra i personaggi più famosi della tv italiana tra gli anni ’80 e ’90: avrebbe compiuto 85 anni fra qualche giorno.
Cominciò a recitare in teatro negli anni ’60, dal ’68 al ’70 fu al Puff, noto teatro cabaret di Roma, e poi al Bagaglino. Esordì in tv negli anni ’70 con il programma Rai Sottovoce ma non troppo, e partecipò, tra gli altri a Milleluci, Dove sta Zazà, Mazzabubù, La Sberla, Tilt.
Il programma che lo rese davvero popolare però fu Drive In, di cui era uno dei protagonisti e in cui interpretava il proprietario del locale. Tra i suoi sketch più popolari c’erano “il Tenerone” (un grosso coniglio rosa), le sue imitazioni di Pippo Baudo e Katia Ricciarelli, Sandra Milo, Roberto Gervaso, Piero Angela e Raffaella Carrà.
Insieme a Ezio Greggio condusse poi la prima edizione di Striscia la notizia, nel 1988. Al cinema recitò in varie “commedie sexy all’italiana” insieme ad Alvaro Vitali e Lino Banfi.