• Mondo
  • venerdì 30 Luglio 2021

Joe Biden ha introdotto nuove regole per i dipendenti federali non vaccinati e ha incoraggiato i governi locali a pagare 100 dollari chi si vaccina

Giovedì il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha detto che i dipendenti del governo federale e i collaboratori esterni che lavorano con gli uffici pubblici dovranno essere vaccinati contro il coronavirus oppure indossare la mascherina sul luogo di lavoro e svolgere test per accertare la loro negatività una o due volte alla settimana. Allo stesso tempo, Biden ha incoraggiato i singoli stati e i governi locali a pagare le persone che si vaccineranno d’ora in poi 100 dollari (circa 85 euro), un’iniziativa che era già stata presa da alcune amministrazioni locali qualche mese fa. Poche ore dopo l’annuncio di Biden, il dipartimento della Difesa ha specificato che anche i membri dell’esercito saranno soggetti alle stesse restrizioni. In totale le nuove regole si applicheranno a più di 4 milioni di persone.

Biden ha parlato di «una pandemia dei non vaccinati», definendola una «tragedia americana». Il suo annuncio è arrivato come risposta al rallentamento del ritmo delle vaccinazioni e all’aumento dei contagi soprattutto a causa della variante delta del coronavirus, attualmente quella predominante nel paese. Secondo i dati dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) degli Stati Uniti, al momento il 58 per cento della popolazione vaccinabile ha completato il ciclo di vaccinazione (in Italia siamo al 59 per cento). La media giornaliera dei contagi durante la settimana conclusa il 29 luglio è stata di 64mila casi, mentre nella settimana conclusa il 19 giugno era stata di 11.480.

(AP Photo/ Susan Walsh)