• Mondo
  • mercoledì 28 Luglio 2021

È morto a 77 anni Jean-François Stévenin, prolifico attore e regista della Nouvelle Vague

Martedì è morto a 77 anni Jean-François Stévenin, prolifico attore e regista della Nouvelle Vague, il movimento cinematografico nato in Francia tra gli anni Cinquanta e Sessanta. Stévenin lavorò molto con François Truffaut, in film come Gli anni in tasca (1975), in cui era tra i protagonisti, oltre a Effetto notte (1973) e Il ragazzo selvaggio (1970). Ebbe ruoli secondari in decine di film, tra gli altri anche in Passion (1981) di Jean-Luc Godard e Fuga per la vittoria (1981) di John Houston.

Diresse anche tre film che Le Monde ha definito «di culto»: Passe-montagne (1978), Double messieurs (1986) e Mischka (2002). L’ultimo film che aveva interpretato, Illusions Perdues, è tratto dall’omonimo romanzo di Honoré de Balzac, è stato diretto da Xavier Giannoli e verrà presentato alla Mostra del Cinema di Venezia il prossimo settembre. Nel 2018 vinse il prestigioso premio cinematografico Jean-Vigo d’onore.

– Leggi anche: Lo stranissimo horror che ha vinto a Cannes

Jean-François Stévenin al Festival di Cannes nel 2010 (Stephane Kossmann/ Renault via Getty Images)