È morto il cantante Gianni Nazzaro, aveva 72 anni

È morto a Roma Gianni Nazzaro, cantante napoletano che negli anni Settanta aveva avuto un buon successo con varie canzoni d’amore, come “Quanto è bella lei”. Aveva 72 anni ed era malato di tumore ai polmoni.

La carriera musicale di Nazzaro cominciò nel 1965, quando imitava i cantanti più famosi del periodo, come Adriano Celentano, Gianni Morandi e Bobby Solo. Nel 1969 partecipò al Cantagiro, il festival canoro itinerante che quell’anno fu vinto da Massimo Ranieri con “Rose rosse”. Nel 1970 vinse il Festival della canzone napoletana in coppia con Peppino Di Capri e negli anni successivi partecipò a vari altri eventi dedicati alla musica leggera, compreso il Festival di Sanremo.

Tra la fine degli anni Novanta e gli anni Duemila lavorò come presentatore e attore, facendo parte del cast della soap opera Un posto al sole. Nel 2014 invece partecipò al programma Tale e quale show di Rai Uno cantando “Perdere l’amore”: la canzone è nota per l’interpretazione di Massimo Ranieri, che nel 1988 ci vinse Sanremo; l’anno prima la stessa canzone era stata proposta da Nazzaro, che però non aveva passato le selezioni del festival.

Gianni Nazzaro, nel 2014 (ANSA/ CLAUDIO ONORATI)