Il film “Titane” della regista francese Julia Ducournau ha vinto la Palma d’oro al Festival di Cannes

Il film Titane della regista francese Julia Ducournau ha vinto la Palma d’oro del festival di Cannes. È la seconda volta nella storia del festival che il premio più importante del festival viene assegnato a una donna. Prima di Ducournau era stata premiata Jane Campion, regista di Lezioni di piano, che vinse il premio nel 1993.

Titane parla di un padre che ritrova la figlia dieci anni dopo la sua sparizione, e di alcuni strani eventi che iniziano a succedere nei giorni successivi. Ducournau ha detto che il suo film non è perfetto. «Qualcuno dice che è mostruoso», ha detto la regista. «La mostruosità che attraversa il mio lavoro è una forza che rompe la cosiddetta normalità. Grazie alla giuria, ha accettato un mondo più fluido e inclusivo».Il premio per la miglior regia è stato vinto invece da Leos Carax per il fim musicale Annette, l’opera che ha aperto questa edizione del festival.

Ducournau ha 37 anni e Titane è il suo secondo lungometraggio. Il primo era stato Raw, un horror che nel 2016 si era fatto notare in diversi importanti festival cinematografici.

Julia Ducournau riceve il premio da Sharon Stone (EPA/SEBASTIEN NOGIER)
TAG: ,