• Mondo
  • domenica 18 Luglio 2021

Sabato in Francia decine di migliaia di persone hanno protestato contro le nuove restrizioni

Sabato 17 luglio decine di migliaia di francesi hanno partecipato a manifestazioni organizzate in diverse città del paese per protestare contro le nuove restrizioni decise dal presidente francese, Emmanuel Macron, per limitare la diffusione dei contagi.

Le misure prevedono l’obbligo introdotto dall’inizio di agosto di avere il pass sanitario per salire su aerei, treni e pullman, per entrare nei ristoranti, nei bar, e per partecipare a festival, concerti e spettacoli teatrali a cui assistono più di 50 spettatori. I manifestanti hanno protestato anche contro l’introduzione dell’obbligo di vaccinazione per gli operatori sanitari. Secondo le stime del ministero dell’Interno, alla manifestazione organizzata a Parigi hanno partecipato 18mila persone. In tutta la Francia si stima che abbiano partecipato alle manifestazioni circa 144mila persone.

– Leggi anche: In Francia quasi un milione di persone si è prenotato per il vaccino in una notte

Nella prima fase della campagna vaccinale l’approccio del governo francese era stato molto diverso: aveva assicurato che avrebbe lasciato piena libertà riguardo al vaccino contro il coronavirus, senza imporlo per legge e prescrivendo che ogni cittadino potesse parlarne con un medico prima di decidere se vaccinarsi o meno. Il timore era che misure più stringenti avrebbero urtato la sensibilità delle persone più ostili ai vaccini, convincendole a non vaccinarsi.

(AP Photo/Michel Euler)